sabato 30 aprile 2016

Cosa penso di...#22 Agnes Brown mamma di Brendan O'Carroll |Mini recensione|

 Eccomi qui con la recensione di un libro che mi ha fatto tanto ridere: Agnes Browne mamma!

 

Agnes Browne mamma
Autore: Brendan O'Carroll
Editore: Neri Pozza
Prezzo: € 14,50
Pagine:170

SINOSSI
Agnes Browne, trentaquattro anni, bella, proletaria, simpatia irresistibile, ha un banco di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, sette figli come sette gocce di mercurio e un'autentica venerazione per Cliff Richard. Purtroppo ha anche un marito che lascia i suoi guadagni agli allibratori, per poi rifarsi con lei a suon di ceffoni. Ogni mattina Agnes esce di casa alle cinque per incontrare l'amica Marion e iniziare insieme la giornata in allegria. Ogni venerdì gioca a bingo, per poi finire al pub di fronte a una pinta di birra e a un bicchiere di sidro. Non unaran vita, a parte le risate con Marion e le altre, al mercato. Finché, un bel giorno, Rosso Browne muore, lei rimane sola e comincia a godersi davvero l'esistenza. E l'inizio di un carosello di vicende esilaranti, in coppia con Marion, autentico genio comico, e alle prese con i figli che le propinano dilemmi adolescenziali, obbligandola a improvvisarsi consigliera (con grande spasso dei pargoli) o a vestire i panni dell'angelo vendicatore. Insomma, senza quel treppiede del marito attorno, la nostra Agnes pare tornata la ragazza dublinese che è stata - tanto che non manca uno spasimante, un affascinante bell'imbusto francese ignaro degli equivoci della lingua inglese. Intanto la vita continua, nella Dublino di fine anni settanta, tra gioie e dolori, un colpo basso della sorte e un girotondo di risate con Marion, i figli che crescono e, in testa, un sogno che sembra irrealizzabile.




Cosa potrei dirvi di Agnes Browne?
Agnes è una di quelle donne forti che non si lasciano scoraggiare dalla vita, ma ridono di essa.
E' una di quelle donne che vorresti incontrare anche solo per strada per lasciarti trasportare dalla sua risata.
E' una di quelle donne che nonostante le difficoltà riesce sempre a cavarsela.
In poche parole Agnes Browne è una Gran Donna.

Già leggendo le prime pagine del libro non si può trattenere un sorriso, sorriso che è si è subito tramutato in risata e questo è avvenuto per buona parte della lettura.
Ho riso tanto, sia Agnes che Marion, la sua migliore amica, sono esilaranti e piene di vita e non si può far a meno di ridere delle loro 'avventure' e dei loro discorsi. Portano, però, un po' anche a riflettere. Perchè la vita di queste due donne non è sicuramente facile, si alzano ogni mattina per andare a lavorare al mercato con loro carretto di frutta è verdura e durante la loro vita hanno vissuto i loro drammi, ma non importa: prendono quel che viene col sorriso sulle labbra.
Tra una giocata a bingo e qualche bevuta al pub di fiducia, Agnes e Marion vivono di quelle piccole gioie che la vita concede loro e nel frattempo si occupano delle piccole incombenze che una grande famiglia come quella di Agnes le procura....perchè crescere sette figli non è mica un'impresa semplice, sopratutto quando le chiedono la professione di tuo marito e lei semplicemente risponde: "Il morto".

Questa mini recensione finisce qui, non mi resta che consigliarvi questa lettura che si legge in un soffio e che lascia un sorriso sulle labbra.
E io adesso devo solo procurarmi gli altri libri della serie:
  • I marmocchi di Agnes;
  • Agnes Browne nonna;
  • Agnes Browne ragazza
Voi li avete letti?



2 commenti:

  1. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto! ^_^ Io ho letto questo e I marmocchi di Agnes e mi erano piaciuti entrambi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che quello lo leggerò molto presto. ^^

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥