giovedì 5 luglio 2018

|Review Party!| Il sognatore di Laini Taylor |Recensione in anteprima|

OGGI È IL GRAN GIORNO!
OGGI È IL GIORNO CHE TUTTE NOI ASPETTAVAMO!
OGGI ESCE IL NUOVO LIBRO DI LAINI TAYLOR!
ANCHE QUELLO DI AMY HARMON!
*urla di gioia e giubilo*


Non si può non esserne felici, emozionati, euforici!
Ed io, insieme ad altre esultanti fanciulle, abbiamo l'onore di parlarvene in questi giorni grazie ad un Review Party!
Non siete contenti?
IO TANTISSIMO!!


Un grazie enorme alla Fazi (lainYa) che ci ha permesso di organizzare tutto questo! ♡


Il sognatore
di Laini Taylor
Serie: Strange the Dreamer #1
Editore: Fazi Editore (lainYa)
Pagine: 540
Prezzo: 14,50
In un mondo indefinito, devastato dai postumi di una guerra fra dèi e uomini, il piccolo Lazlo Strange, orfano, viene allevato da monaci arcigni che tentano con la forza di strappare il germe della fantasia dalla mente del bambino. Ma Lazlo è nato sognatore. Rimane impressionato dai racconti di un anziano monaco, che parlano di una misteriosa città, un luogo di cui si è persa la memoria ma nel quale è accaduto qualcosa di tragico, qualcosa di enorme. Conoscere questa città, chiamata Pianto, diventa il suo sogno, la sua ossessione. Anni dopo, ormai ventenne, Lazlo lavora come bibliotecario; passando tutto il suo tempo fra libri e documenti, appaga la sua sete di ricerca e di storie. Finché un giorno arriva nientemeno che una delegazione di guerrieri proveniente proprio dalla mitica Pianto, guidata da un comandante soprannominato il Massacratore degli Dei, il quale spiega che sta girando per tutto il territorio alla ricerca di uomini e donne in possesso di capacità intellettuali e manuali che possano servire a ricostruire la città, devastata dalla guerra. Lazlo chiede di essere arruolato e ottiene il posto. Inizia così un viaggio avventuroso verso la meta cui ambisce fin dall'infanzia...
Ciao, sono Grazia. 
*ciao Grazia*
Ho amato questo libro e adesso non sono cosa farò della mia vita fino a quando non uscirà il seguito.
*molto probabilmente comprerai e leggerai altri libri, in un loop infinito*
Già, la mia vita va così, ma questo libro è...è...è...
MERAVIGLIOSO!


Ma in fondo dall'autrice de La Chimera di Praga cosa potevo aspettarmi se non l'assoluta magnificenza?
Perchè io ho amato quella trilogia (La Chimera di PragaLa città di sabbiaSogni di mostri e divinità) è un dato di fatto: Karou è nella top 5 dei miei personaggi femminili preferiti e cosa dire sulla storia? Stupendaepicagloriosa! Adesso però devo parlarvi di questo nuovo piccoletto e posso dirvi che le mie aspettative sono state ripagate, tanto ripagate, molto ripagate!


Con Il sognatore la Taylor ci porta in un mondo fantastico fatto d'incanto, magia e soprattutto sogni.
Sogni che rapiscono, incatenano e danno speranza.
I sogni di un bambino diventato poi adulto che continua a credere nonostante tutto.
I sogni di Lazlo che saranno la linfa di questa storia perchè lui sarà il Sognatore.

"È il sogno a scegliere il sognatore, non il contrario".

Lazlo ha vissuto un'infanzia basata sulla fantasia, orfano della guerra di Zosma per sopravvivere alla noia di una vita in convento affidava i suoi giochi alla fantasia e ai racconti di un vecchio frate e da questi è nato il sogno di Lazlo, il sogno supremo quello che lo ha scelto, lo ha accompagnato e lo ha reso grandeIl mito della città di Pianto diventerà il preferito di Lazlo, accrescerà in lui la voglia di scoperta e avventura e quando  avrà la possibilità di lavorare nella più grande biblioteca del regno finalmente riuscirà a scoprire cosa ha reso grande questa città e il mistero che la circonda.
Un mistero antico quando la storia stessa.
Perchè Pianto è una città fatta di miti e leggende, il cui splendore ha affascinato chiunque la visitasse, ma da un giorno all'altro è sprofondata nell'oblio, il suo nome è stato rubato e la leggende si è persa fino a non essere più ricordata, tranne per Lazlo.
Lazlo che vive di libri e per i libri, che non riesce a staccare gli occhi dalle pagine perchè tra le storie riesce a trovare se stesso.
Lazlo con la testa sulle nuvole e con i sogni tra le vene.

"Non scartava la magia senza nemmeno pensarci, e non pensava che le fiabe fossero solo per bambini."

Per Lazlo Pianto esiste ancora, non è un semplice racconto ed è così che grazie a i suoi amati libri ne diventa il maggiore esperto, per molti potrà essere follia ma per chi ai sogni non sarà rinunciare è puro coraggio.
Tra chi trova folle tutto questo c'è Thyon Nero un giovane studioso bello e perfetto che sembra avere tutto dalla vita, un giovane approfittatore, meschino, infame, vile, farabutto..MUORI THYON, MUORI.
Emh...emh,...
Dicevo?
Ah...

Ma a volte i sogni diventano realtà, no?
Ed è così che Lazlo scopre che la città di Pianto esiste, ma ha perso il suo splendore, il suo fascino, la sua vita e tutto a causa degli Déi che l'hanno schiavizzata, Déi di cui adesso rimane solo il ricordo grazie a Eril-Fane, il Massacratore degli Déima Pianto è ancora spenta, priva della sua linfa e per portarla agli antichi albori sarà necessario l'aiuto di un eroe o forse di un semplice Sognatore.
E per Lazlo inizierà l'avventura della vita, perchè a Pianto scoprirà che tutto ciò che ha sempre creduto esiste e i suoi sogni si riveleranno di grande importanza perchè attraverso quei suoi sogni verrà a contatto con la Musa degli Incubi, la sua vita prenderà una piega inaspettata e sarà un sogno dalle sfumature blu e ne resterà incantato, ma sotto il sogno si nasconde qualcosa di atroce, di sconvolgente...un incubo.

"Blu come gli opali, blu chiaro. Blu come i fiordalisi, o le ali delle libellule, o un cielo in primavera [...]. Blu come cinque omicidi in attesa di essere compiuti."

Ok. Ok. Ok. Adesso dovrei pure parlavi di Sarai, di Minya (piccola bimba malefica) e della magnifica storia d'amore...e invece no!
MISTERO!
ANCHE PERCHÈ NON VOGLIO ANNOIARVI!

Cosa dire di questo libro?
Lo stile di Laini Taylor è qualcosa di inconfondibile di magico, di sensazionale!
Un sogno ad occhi aperti che si dipana davanti agli occhi del lettore lasciandolo estasiato e senza fiato.
Una storia struggente che si fonda su radici di odio e massacri, con personaggi reali e forti, con fragilità che li rendono vivi quasi capaci di uscire dalle pagine e affascinare chiunque con le loro magiche storie.

Ed io, da umile lettrice, non posso che consigliarvi di buttarvi nei libri di questa fantastica autrice, di lasciarvi ammaliare dalle sue parole che sono potenti, magiche, splendide come solo un sogno sa esserlo.

VOTO FINALE
Un'intera galassia

ORA VOI DOVETE LEGGERLO! CAPITO??
NON È UNA MINACCIA, GIURO.

E adesso non vi resta che passare dalle mie colleghe, oggi per esempio tocca a Chiara La lettrice sulle nuvole!
Vi lascio il calendario completo!


20 commenti:

  1. senti il mio urlo da Xena? Perché sono ancora messa così. Grazie per avermi coinvolta e complimenti per la recensione. Non l'avessi appena letto lo farei immediatamente (odiandoti subito dopo per non avere il seguito pronto)

    RispondiElimina
  2. E quando leggo "Minya, piccola bimba malefica", non posso che assentire!!!

    Bellissima recensione! *_*

    RispondiElimina
  3. La comandante mi ha coinvolto in un gdl per la lettura della Chimera, però anche questo mi incuriosisce tanto!

    RispondiElimina
  4. Adorato... letteralmente, come ogni altra cosa scritta da Laini ;)

    RispondiElimina
  5. Wow, bellissima recensione! Credo di essere morta dalle risate per la descrizione di Thyon XD

    RispondiElimina
  6. *Gongolo*
    Questo libro è spettacolare e soprattutto è in grado di catturare nonostante sia il primo volume. Personaggi strepitosi, come sempre nello stile della Taylor. Come detto in privato, noto nello stile di questa autrice qualcosa di particolarmente onirico, in grado di far volare chi legge.

    RispondiElimina
  7. Grazie per avermi coinvolto, per me è stata la prima volta con quest'autrice e devo dire che ne sono rimasta folgorata, davvero, davvero bellissimo libro. Adesso però hai ragione: cosa faremo ora che aspettiamo il seguito??

    RispondiElimina
  8. Ahahah adoro la recensione!
    Sono assolutamente d'accordo su tutto, anche se alla fine Thyron si è un po' riscattato (rimane comunque un pomposo ingrato). Ho adorato storia, personaggi e stile dell'autrice. Niente di più perfetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari nel prossimo libro Thyon ci rivelerà qualche sorpresa!
      Ma lo odio comunque! :P

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥