venerdì 30 marzo 2018

|Review Party| Non si uccide per amore di Rosa Teruzzi |Recensione|

BOOM! È finita un'altra settimana e sta per finire pure Marzo...
...tutto molto bello se non fosse che l'estate si avvicina.
Ma passiamo a cose più belle e carine!
Ieri si è concluso il Blogtour del nuovo libro di Rosa Teruzzi e oggi insieme alle mia care colleghe blogger diamo il via a un Review Party!
Pronti a scoprire cosa ne abbiamo pensato??




Non si uccide per amore
di Rosa Teruzzi
Serie: Le 3 Milanesi #3
Editore: Sonzogno
Pagine: 240
Prezzo: 14,00 euro
Link d'acquisto: Amazon
Un biglietto, ormai ingiallito, trovato in una vecchia camicia a quadri nel fondo di un armadio, riporta la memoria di Libera, la fioraia del Giambellino, all’episodio più doloroso della sua vita. Quella camicia è del marito, ucciso vent’anni prima senza che mai sia stato trovato il colpevole, e quel biglietto sembra scritto da una donna. Ma tanto tempo è passato: perché riaprire antiche ferite? Libera ha sempre cercato di dimenticare, piano piano ha messo su un’attività che funziona, se la cava abbastanza bene, altri uomini la sfiorano e la corteggiano. Eppure, quel buco nero della sua esistenza continua a visitare le sue notti insonni, tanto più che – ora lo vede bene – alcuni particolari, nell’archiviazione del caso, la convincono sempre meno. E così, dopo essersi improvvisata detective, nei romanzi precedenti, per risolvere i casi degli altri, questa volta Libera vuole trovare il coraggio per rivangare le vicende del suo passato. Con l’aiuto della madre, eccentrica insegnante di yoga dalla battuta facile e dai costumi spregiudicati, e di una giovane cronista di nera con un sesto senso per i misteri – e nonostante la vana opposizione della figlia poliziotta – Libera si spingerà dalla sua Milano fino in Calabria, per trovare una risposta alle domande che l’opprimono da vent’anni e per guardare in faccia l’amara verità. E per scoprire che forse il nemico si nasconde molto più vicino di quanto avesse mai immaginato.

giovedì 29 marzo 2018

Shatter me di Tahereh Mafi |Recensione|

Chi ha finalmente letto Shatter me?
Io!
Sembrava che non sarebbe mai giunto il momento, sembrava che non l'avrei mai letto e invece grazie al Gruppo di Lettura di Chiara La lettrice sulle nuvole e della glitterosa (!!!) Dolci di Le mie ossessioni librose, l'ho finalmente letto!


Ma la domanda è: mi sarà piaciuto?
Lo scoprirete solo leggendo!


Shatter me 
di Tahereh Mafi
Serie: Shatter Me #1
Pagine: 378
Prezzo: 16,00
Link d'acquisto: Amazon
264 giorni chiusa in una cella, senza contatti con il mondo, perché Juliette ha un potere terribile: se tocca una persona può ucciderla. A tenerla prigioniera è la Restaurazione, un gruppo militare che intende usarla come arma. Scappare è impensabile, finché nella cella di Juliette entra Adam, un soldato semplice che scopre di essere immune al suo tocco. Il loro incontro è la scintilla che accende una speranza, la chiave che potrebbe aprire mille porte. Perché la vita li chiama, oltre i muri della prigione.





mercoledì 28 marzo 2018

martedì 27 marzo 2018

|Blogtour+Giveaway| Non si uccide per amore di Rosa Teruzzi - I personaggi maschili

Salve lettori!
Oggi nuova tappa per il Blogtour per l'imperdibile nuovo romanzo di Rosa Teruzzi?
Libera, Iole e Vittoria sono pronte a portarvi nelle loro vite e rendervi partecipe delle loro investigazioni


lunedì 26 marzo 2018

|Let's tag!|Il libro risponde...


Buon inizio di settimana popolo della blogosfera!
Che la forza sia con voi.

Bene, bene, bene.
La sottoscritta oggi non è qui per parlavi di un libro, ma saranno i libri a parlavi.
STRANO?
Nah, si tratta solo di un book tag, un book tag un po' cretino in effetti...ma le cose troppo serie mi annoiano.


L'ho trovato sul blog di JessicaThe Secret life of a Booklover, e ho deciso subito di farlo!

venerdì 23 marzo 2018

Ti ho trovato fra le stelle di Francesca Zappia |Recensione|

Ok, ok, com'è che sto leggendo solo libri belli?

Eh? Eh? Eh?
Aspetto il disastro dietro l'angolo. Lo sento


Forse è meglio che mi preparo per bene. Nel frattempo eccovi qui la recensione di un libro che alla fine mi ha fatto piangere, e anche tanto.

Grazie alla Giunti per avermi proposto di leggere questo libro, e pensare che io lo stavo snobbando...cretina io!


Ti ho trovato fra le stelle 
di Francesca Zappia
Editore: Giunti
Pagine: 348
Prezzo: 12,00 euro
Link d'acquisto: Amazon
Nel mondo reale, Eliza Mirk è una ragazza timida, poco socievole e solitaria. Online, è Lady Constellation, autrice anonima di «Monstrous Sea», un webcomics adorato da milioni di followers in tutto il mondo. Eliza non si sente mai sola, la sua comunità digitale la fa sentire amata e parte di qualcosa di importante. Poi a scuola conosce Wallace, un ragazzo che non parla con nessuno ma decide di aprirsi proprio con lei, ed Eliza comprende che anche la vita offline vale la pena di essere vissuta. Ma quando accidentalmente la sua identità segreta di Lady Constellation viene svelata al mondo, tutte le sue certezze e i suoi punti fermi - online e offline - vanno in frantumi...


giovedì 22 marzo 2018

I deliri di una lettrice - Il lato oscuro dei Book Blogger



Oggi, miei cari, sono qui per parlavi del meraviglioso mondo dei Book Blogger.
Forse avrete sentito parlare di questo bel mondo come un luogo fatto di libri, dove tutti vivono in armonia, con amore e rispetto reciproco. 
Un mondo perfetto, zuccheroso e scintillante.
Un mondo fatato dove vivono unicorni, fatine e altre cosine carine e coccolose.

Bene, devo dirvi una cosuccia:

mercoledì 21 marzo 2018

|Questa volta leggo...| La sovrana lettrice di Alan Bennett |Recensione|

BUONA PRIMAVERA A TUTTI!



Sì, lo so secondo alcune cose che io non comprendo la primavera dovrebbe essere arrivata già ieri, ma per me è sempre stata e sempre sarà il 21 marzo, va bene?

Comunque.


Oggi nuovo appuntamento per la rubrica Questa volta leggo..., un appuntamento mensile che vi accompagnerà giorno dopo giorno nei blog che vi partecipano con dei le recensioni di libri collegati da un argomento comune, bella idea è?
Ringraziate le menti geniali di Chiara di La lettrice sulle nuvole, Dolci di Le mie ossessioni librose e Laura di La Libridinosa!

L'argomento di questo mese è: un libro che non sono riuscita a leggere nel 2017. Curiosi di conoscere il mio titolo?


La sovrana lettrice 
di Alan Bennett
Editore: Adelphi
Pagine: 95
Prezzo: 8,00 euro
Link d'acquisto: Amazon
A una cena ufficiale, circostanza che generalmente non si presta a un disinvolto scambio di idee, la regina d'Inghilterra chiede al presidente francese se ha mai letto Jean Genet. Ora, se il personaggio pubblico noto per avere emesso, nella sua carriera, il minor numero di parole arrischia una domanda del genere, qualcosa deve essere successo. Qualcosa in effetti è successo, qualcosa di semplice, ma dalle conseguenze incalcolabili: per un puro accidente, la sovrana ha scoperto la lettura di quegli oggetti strani che sono i libri, non può più farne a meno e cerca di trasmettere il virus a chiunque incontri sul suo cammino. Con quali effetti sul suo entourage, sui suoi sudditi, sui servizi di security e soprattutto sui suoi lettori lo scoprirà solo chi arriverà all'ultima pagina, anzi all'ultima riga.

lunedì 19 marzo 2018

Uomini che restano di Sara Rattaro |Recensione|

L'ultima volta vi avevo lasciati con una recensione difficile da scrivere, ricordate?
Perfetto, questa settimana sarà inaugurata con una recensione altrettanto difficile. Ogni volta che finisco un bel libro, ma bello bello, mi ritrovo con un certo senso di inadeguatezza. Non mi resta che scrivere e vedere che esce fuori.

3...
2...
1...
VIA!


Uomini che restano
di Sara Rattaro
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine:  250
Prezzo: 16,90 euro
Link d'acquisto: Amazon
All'inizio non si accorgono nemmeno l'una dell'altra, ognuna rapita dal panorama di Genova, ognuna intenta a scrivere sul cielo limpido pensieri che dentro fanno troppo male. Fosca e Valeria si incontrano per caso nella loro città, sul tetto di un palazzo dove entrambe si sono rifugiate nel tentativo di sfuggire al senso di abbandono che a volte la vita ti consegna a sorpresa, senza chiederti se ti senti pronta. Fosca è scappata da Milano e dalla confessione scioccante con cui suo marito ha messo fine in un istante alla loro lunga storia, una verità che per anni ha taciuto a lei, a tutti, persino a se stesso. Valeria nasconde sotto un caschetto perfetto e un sorriso solare i segni di una malattia che sta affrontando senza il conforto dell'uomo che amava, perché lui non è disposto a condividere con lei anche la cattiva sorte. Quel vuoto le avvicina, ma a unirle più profondamente sarà ben presto un'amicizia vera, di quelle che ti fanno sentire a casa. Perché la stessa vita che senza preavviso ti strappa ciò a cui tieni, non esita a stupirti con tutto il buono che può nascondersi dietro una fine. Ti porta a perderti, per ritrovarti. Ti costringe a dire addio, per concederti una seconda possibilità. Ti libera da chi sa soltanto fuggire, per farti scoprire chi è disposto a tutto pur di restare al tuo fianco: affetti tenaci, nuovi amici e amici di sempre, amori che non fanno promesse a metà.

giovedì 15 marzo 2018

Le assaggiatrici di Rosella Postorino |Recensione|

Bene.
Benissimo.
Credo che troverò qualche difficoltà nello esprimere ciò che mi ha trasmesso questo libro. 
*espira inspira*


ANDIAMO!

Le assaggiatrici 
di Rosella Postorino
Pagine: 285
Prezzo: 17,00 euro
Link d'acquisto: Amazon
La prima volta che entra nella stanza in cui consumerà i prossimi pasti, Rosa Sauer è affamata. "Da anni avevamo fame e paura", dice. Con lei ci sono altre nove donne di Gross-Partsch, un villaggio vicino alla Tana del Lupo, il quartier generale di Hitler nascosto nella foresta. È l'autunno del '43, Rosa è appena arrivata da Berlino per sfuggire ai bombardamenti ed è ospite dei suoceri mentre Gregor, suo marito, combatte sul fronte russo. Quando le SS ordinano: "Mangiate", davanti al piatto traboccante è la fame ad avere la meglio; subito dopo, però, prevale la paura: le assaggiatrici devono restare un'ora sotto osservazione, affinché le guardie si accertino che il cibo da servire al Führer non sia avvelenato. Nell'ambiente chiuso della mensa forzata, fra le giovani donne s'intrecciano alleanze, amicizie e rivalità sotterranee. Per le altre Rosa è la straniera: le è difficile ottenere benevolenza, eppure si sorprende a cercarla. Specialmente con Elfriede, la ragazza che si mostra più ostile, la più carismatica. Poi, nella primavera del '44, in caserma arriva il tenente Ziegler e instaura un clima di terrore. Mentre su tutti - come una sorta di divinità che non compare mai - incombe il Führer, fra Ziegler e Rosa si crea un legame inaudito.

martedì 13 marzo 2018

Tess dei d'Urbervilles di Thomas Hardy |Recensione|

Mi è sempre difficile scrivere la recensione di un classico della letteratura, cosa potrei mai aggiungere io che non sia stato ancora detto?
Quando si ha di fronte un libro definito 'classico' si ha tra le mani qualcosa di eterno, un libro che nonostante siano passati anni o addirittura secoli viene ancora letto con la stessa voglia di scoperta dei tempi dell'uscita. Trovo che oggi siano davvero pochi i libri che in futuro vanteranno la definizione di classico, mentre ancora si continuerà ancora a leggere Jane Austen o Victor Hugo alcuni dei autori più moderni saranno quasi dimenticati.

E oggi sono qui per parlavi proprio di un classico che vede come protagonista una giovane donna, siete pronti a conoscere Tess?





La mia è un'edizione diversa non più
in commercio, ma questa qui presenta
la stessa traduzione.
Tess dei d'Urbervilles
di Thomas Hardy
Editore: BUR
Pagine: 449
Prezzo: 10,00
Link d'acquisto: Amazon
Una ragazza tenace e sfortunata, figlia della povertà dei campi, vittima dell'uomo e dell'età industriale: è Tess dei d'Urberville, protagonista di uno dei capolavori del romanzo vittoriano. La tranquilla contea inglese del Wessex, antica denominazione anglosassone del Dorset, è teatro di sordide vicende e di soprusi: l'ingenua Tess, ultima rappresentante di una nobile famiglia decaduta, viene sedotta e abbandonata in giovane età, costretta a seppellire un figlio nato malato, battezzato da lei stessa con il significativo nome di Dolore. Condannata come "donna perduta" dall'opinione comune, non si arrende alla propria condizione: cerca il riscatto attraverso il lavoro e il matrimonio con Angel Clare, figlio di un pastore evangelico, turbato dal passato tormentato della moglie. In un crescendo di vicende drammatiche, Tess troverà riposo solo all'ombra dell'antico tempio pagano di Stonehenge, come una vera vittima sacrificale dei tempi moderni.

lunedì 12 marzo 2018

Parole tra i libri


Miei cari, benvenuti ad un nuovo appuntamento con la rubrica che lega le frasi dei libri a quelli che sono i miei pensieri...miei e non solo! 
Insieme a me ci sono i pensieri di altre blogger: Chiara di La lettrice sulle nuvole, Susy di I miei magici mondi, Ely di Il regno dei libri, Rosalba di La Rapunzel dei libri e non solo, Ink di The ink spell e Sonia de Il salotto del gatto libraio!

Io direi di iniziare subititissimo, che ne dite?

giovedì 8 marzo 2018

|Review Party!| Il segreto di Eva di Amy Harmon |Recensione|

BUONA FESTA DELLA DONNA!
Sì, sì, sì...dovrebbe esserlo tutti i giorni e 'bla, bla, bla', ma voglio fare lo stesso gli auguri alle mie care lettrici!
Oggi vi parlo dell'ultimo libro arrivato (oggi, oggi, oggi!) in Italia della mia cara Amy Harmon e insieme alle mie colleghe blogger abbiamo organizzato per voi un Review Party!






Il segreto di Eva
di Amy Harmon
Editore: Newton Compton
Pagine: 416
Prezzo: 10,00 euro
Link d'acquisto: Amazon
1943. La Germania occupa gran parte dell’Italia e le deportazioni degli ebrei aumentano di giorno in giorno. Fin da bambini Eva Rosselli e Angelo Bianco sono cresciuti come una famiglia, divisi solo dalla religione. Con il passare degli anni si sono innamorati, ma per Angelo è arrivata la vocazione e, nonostante i suoi profondi sentimenti per Eva, ha preso i voti. Adesso, più di dieci anni dopo, Angelo è un prete cattolico ed Eva è una donna ebrea che rischia la deportazione. Con la minaccia della Gestapo in avvicinamento, Angelo nasconde Eva tra le mura di un convento, dove Eva scopre di essere solo una dei tanti ebrei protetti dalla Chiesa. Ma la ragazza non riesce proprio a stare nascosta, in attesa della liberazione, mentre Angelo rischia la vita per salvarla. Con il mondo in guerra e le persone ridotte allo stremo, Angelo ed Eva affrontano sfida dopo sfida, scelta dopo scelta, fino a che il destino e la fortuna non decideranno di incontrarsi, lasciandoli stremati davanti alla decisione più difficile di tutte.

mercoledì 7 marzo 2018

Nient'altro al mondo di Laura Martinetti e Manuela Perugini |Recensione|

Okay, qui nella soleggiata e mai (mai, mai, mai, mai) nevosa Sicilia sembra essere arrivata la primavera e va benissimo, per me potrebbe essere perfetto, ma l'estate lasciamola lì dov'è. PLS.
IO SOFFRO.

Comunque.
Altro giorno, altra recensione dedicata al mondo femminile.
Questa volta il tema trattato è la maternità vista da due donne che la vivranno in maniera completamente diversa.
Vi ho già detto qualcosa su questo libro grazie al Blogtour e qui potete trovare il mio piccolo approfondimento su Maria.
E adesso via con la recensione.


Nient'altro al mondo 
di Laura Martinetti e Manuela Perugini
Editore: Garzanti
Pagine: 220
Prezzo: 16,90 euro
Link d'acquisto: Amazon
La vita, a volte, mette davanti allo stesso istante. È così per Alma e aria che scoprono di essere in attesa di un figlio a pochi mesi di distanza l’una dall’altra. Sono in momenti diversi della loro esistenza, eppure d’un tratto così simili. Ed è sempre stato così per loro due: amiche dai banchi del liceo non c’è pianto che non sia stato consolato o risata che non abbia avuto la sua eco. Nonostante la distanza e nonostante le cur­ve del destino. 
Ma ora è arrivata la notizia che cambia tutto. Quella notizia che riempie di paura e di emozione. Le loro strade, però, si dividono presto: il sogno di Alma continua mese dopo mese, mentre quello di Maria si spezza in una fredda giornata d’inverno. Ed è allora che l’amicizia che le lega deve stringere i fili della sua rete. È allora che ognuna di loro deve trovare la forza di dare spazio all’altra, superando il proprio dolore o la propria gioia. Perché dolore e gioia possono confondersi, scambiarsi, sorprendere. Perché si è fragili e forti nello stesso tempo, come l’argilla. Alma e Maria scoprono che dire tutto quello che c’è in fondo al cuore spesso è un’impresa difficile. Ma non è così se abbiamo accanto chi sa ascoltare. Chi ci fa sentire come se non ci fosse nient’altro al mondo. 
Alma e Maria vivono sulla loro pelle che la maternità è un viaggio fuori e dentro di sé. Qualunque sia il suo esito. Perché si può essere madri in mille infiniti modi. Si può essere amiche in mille infiniti modi. Si può essere donne in mille infiniti modi.

martedì 6 marzo 2018

Nowhere Girls di Amy Reed |Recensione|

Eccomi ancora tra voi lettori belli!
In questo periodo la mia presenza è stata un po' ballerina, ma non temete non vi sbarazzerete di me tanto in fretta!
MUAHAHAHAH

Comunque, marzo è appena iniziato e io ho intenzione di parlarvi di tanti bei libri che ruotano attorno a delle figure femminili e per iniziare parto con le più giovani: le Nowhere Girls!

Pronte a saperne di più su questo libro?

Un grazie immenso alla Piemme per la copia ❤


Nowhere Girls
di Amy Reed
Editore: Piemme
Pagine: 368
Prezzo: 17,00 euro
Link d'acquisto: Amazon
Chi sono le Nowhere Girls? Sono tutte le ragazze, ma per cominciare sono in tre: Grace, tenera e impacciata, è nuova in città, dove si è dovuta trasferire a causa dei pregiudizi nei confronti della madre; Rosina, lesbica e punk, sogna di diventare una rockstar, ma è costretta a lavorare nel ristorante messicano di famiglia; ed Erin, un'asperger con due fissazioni, Star Trek e la biologia marina, vorrebbe assomigliare a un androide ed essere in grado di neutralizzare le emozioni. In seguito a un episodio di stupro rimasto impunito, le tre amiche danno vita a un gruppo anonimo di ragazze per combattere il sessismo nella scuola. Le Nowhere Girls, una moltitudine di voci diverse, dovranno superare la paura e l'imbarazzo per confrontarsi con coraggiosa onestà e opporsi alle minacce di chi si sente forte e non è disposto a mettersi in discussione. Ma alla fine riusciranno in ciò che sembrava impossibile: le cose possono cambiare e tutti hanno diritto alla felicità. Senza compromessi. Senza discriminazioni.