lunedì 18 gennaio 2021

|Review Party| Assedio e tempesta di Leigh Bardugo

PRIMA RECENSIONE DELL'ANNO!
Oh sì, siamo già a metà dell'anno e io arrivo con la prima recensione, ma dovete sapere che al momento i miei ritmi di lettura sono rallentati e va benissimo così!
Spero che il nuovo anno sia iniziato bene che porti con sé dei bei momenti e anche buone letture.

Si inizia l'anno con il secondo libro della trilogia dedicata al Grishaverse, siete pronti? Anche perché ad aprile arriva la serie tv!

*urla come una pazza!

Ringrazio la Casa Editrice per la copia del libro, Francesca de The library of Belle per aver organizzato l'evento e Jessica di The Ink Spell per aver creato il banner!


Assedio e tempesta
di Leigh Bardugo

Serie: Grishaverse #2
Editore: Mondadori
Pagine: 300
Prezzo: 18,90
"Non sarà sempre così" dissi a me stessa. "Più tempo passerai da libera, più diventerà facile." Un giorno mi sarei svegliata da un sonno senza incubi, avrei camminato per strada senza timore. Fino a quel momento, mi tenevo stretta il mio pugnale sottile, desiderando sentire il peso sicuro dell'acciaio Grisha nella mano. Ricercata per tutto il Mare Vero, perseguitata dal senso di colpa per le vite spezzate a causa sua nella Faglia d'Ombra, Alina, la potente Evocaluce, sta cercando di ricostruirsi una vita con Mal in una terra dove nessuno è a conoscenza della sua vera identità. Tuttavia, questo dovrebbe averlo imparato, non si può sfuggire al proprio passato. Né, soprattutto, ci si può sottrarre per sempre al proprio destino. L'Oscuro infatti, che non solo è sopravvissuto alla Faglia d'Ombra ma ha acquisito anche un terrificante nuovo potere, è più determinato che mai a reclamare per sé il controllo della Grisha ribelle e a usarla per impossessarsi del trono di Ravka. Non sapendo a chi altri rivolgersi, Alina accetta l'aiuto di un alleato imprevedibile. Insieme a lui e a Mal combatterà per difendere il suo paese che, in balia della Faglia d'Ombra, di un re debole e di tiranni rapaci, sta andando rapidamente in pezzi. Per riuscirci, però, l'Evocaluce dovrà scegliere tra l'esercizio del potere e l'amore che pensava sarebbe stato sempre il suo porto sicuro. Solo lei infatti può affrontare l'imminente tempesta che sta per abbattersi su Ravka e nessuna vittoria può essere guadagnata senza sacrificio. Finché l'Oscuro vivrà – questo Alina lo sa bene – non esisterà libertà per il suo paese. Né per lei. Forse, dopo tanti tentennamenti, è infine giunto il momento di smettere di scappare e di avere paura. Costi quel che costi.

venerdì 18 dicembre 2020

|Recensione| La principessa sposa (La storia fantastica) di William Goldman

POPOLO DI LETTORI!
Salve!
Eccoci giunti a quella che penso sarà l'ultima recensione dell'anno, non perché non penso di leggere più libri, ma perché penso continuerò la mia rilettura di Fairy Oak, un qualcosa che considero necessario per finire l'anno in dolcezza! Il 2020 è stato un anno...un anno! Già. Quindi penso di finirlo così, almeno so di non avere brutte sorprese!
Per me è molto importante non solo il libro con cui si inizia, ma anche con quello con cui si chiude...


E adesso l'ultimo libro dell'anno (almeno qui sul blog)! Sono quasi certa che abbiate visto il film, anzi sicura che almeno una volta l'abbiate sentito nominare, per forza! Soprattutto il questo periodo natalizio, curiosi?


La principessa sposa
di William Goldman

Editore: Marcos y Marcos
Pagine: 329
Prezzo: 18,00
Un celebre sceneggiatore è disperatamente a caccia di una copia del romanzo chiave della propria infanzia. Quel romanzo gli aveva spalancato orizzonti impensati, rivelato uno strumento strepitoso: la lettura. Darebbe un occhio pur di trovarlo, vorrebbe regalarlo al figlio viziato e annoiato, sperando che il prodigio si ripeta. Quando ne agguanta una copia, si rende conto che molti capitoli noiosi erano stati tagliati dalla sapiente lettura ad alta voce del padre. Decide di riscriverlo. Togliere lungaggini e divagazioni. Rendere scintillante la "parte buona". La magia si realizza. Il risultato è straordinario. Si parte da una cotta clamorosa, un amore eterno tra un garzone di stalla e la sua splendida padrona, che sembra naufragare a causa di una disgrazia marittima. C'è poi il di lei fidanzamento con un principe freddo e calcolatore. Poi c'è un rapimento, un lungo inseguimento, molte sfide: il ritmo cresce, l'atmosfera si arroventa. Il trucco della riscrittura arricchito da brillanti "fuori campo" dell'autore - l'incanto di personaggi teneri o diabolici, i dialoghi perfetti, fanno crescere il romanzo a livelli stellari. Disfide, cimenti, odio e veleni, certo. Ma anche vera passione, musica, nostalgia.

mercoledì 16 dicembre 2020

|Recensione| Il segreto di Avium di Giulia Gubellini

E vi scrivo anche da un nuovo pc!
GIOIA E GAUDIO NEL REGNO! Finalmente non devo implorare Odino, Zeus e tutti i dei del mondo per poter scrivere una recensione, sono molto felice! Tantissimo felice! Sento che lo siete pure voi, vero? Vero???

Non cincischio oltre e vi parlo subito subito del libro di oggi, Il segreto di Avium!



Il segreto di Avium
di Giulia Gubellini
Serie: Il segreto di Avium #1
Editore: Magazzini Salani
Pagine: 416
Prezzo: 15,90
Chiunque, guardando Giglio e Rosa, capirebbe che sono fratelli. Chi li conosce potrebbe anche aggiungere che i ragazzi condividono una certa dose di audacia, un discreto talento per cacciarsi nei guai e un'indole fin troppo curiosa. In fondo a una scala c'è una porta. Giglio ha in tasca la chiave che può aprirla, Rosacontrolla che il corridoio sia tranquillo. Nessuno, all'istituto, sa da dove vengano i due ragazzi, né chi li abbia abbandonati. Sono orfani. La chiave entra e gira. Sull'ultimo ripiano di uno scaffale trovano un cofanetto di legno, con incise le lettere G e R. All'interno due ciondoli gemelli, da unire tra loro. È così che un treno cade dal cielo, per accompagnare Giglio e Rosa verso l'avventura più importante della loro vita. Solcano cieli, fendono nuvole fino a un'isola che fluttua nell'aria: un mondo fantastico che li mette subito in pericolo, perché uomini 'alati' come uccelli li vogliono catturare. Grazie all'aiuto dei ribelli della Fenice, i giovani riescono a sfuggire ai Gendarmi. Su Avium, la terra che li ospita, loro sono dei Senza Piume e per questo clandestini. Devono riuscire a tornare a casa, ma Avium era nel loro destino e durante questo viaggio, meraviglioso e ricco di insidie, scopriranno perché.

giovedì 10 dicembre 2020

|Recensione| Il libro della Polvere. La belle sauvage di Philip Pullman

 NUOVA RECENSIOOOOONE! YUPPIE!

Ultimamente ne posto meno, ma tra una cosa è un'altra più il nuovo blogger e il PC che fa i capricci...non posso fare altrimenti!

Ultimo libro di novembre e devo dire che si è concluso abbastanza bene! Ritorno nel mondo di Queste oscure materie, trilogia che mi era piaciuta veramente tanto!

Il libro della Polvere. La Belle sauvage

di Philip Pullman

Serie: Il libro della Polvere #1

Editore: Salani

Pagine: 476

Prezzo: 18,00

Malcolm Polstead ha undici anni, è curioso e diligente, di giorno va a scuola, di sera aiuta i genitori alla locanda sul fiume e fa qualche commissione per le suore del convento vicino. La sua vita scorre tranquilla, gli amici non gli mancano, si diverte con Asta, il suo daimon, soprattutto quando vanno in canoa, sulla Belle Sauvage. Fino al giorno in cui alla locanda arrivano tre misteriosi personaggi e finché alle suore non viene affidata una bambina di pochi mesi, che Malcolm dovrà proteggere da un grave pericolo e alla quale sente di essere profondamente legato. È Lyra. Insieme a lei affronterà una sfida mortale e un viaggio che lo cambierà per sempre...