mercoledì 16 gennaio 2019

w...w...w...Wednesday! 16.01.19

Chi stava per dimenticarsi del WWW?
La mia mente era già a giovedì, ho completamente bypassato mercoledì. Povero mercoledì, cosa mi hai fatto di male?
Fortunatamente, però, non sono completamente fusa e rimbecillita ed eccolo qui. Contenti?

martedì 15 gennaio 2019

Le parole segrete di Joanne Harris |Recensione MEH|

Ciao sono Grazia.
*coro di voci: "Ciao Grazia"*
Sono qui per dirvi che sono cretina.
*il coro risponde: "Lo sappiano, lo sappiamo!"*
Sono cretina perchè ho iniziato questo libro ben sapendo che avrei trovato qualche difficoltà.
*una voce: "Ma allora perchè lo hai letto?"
Gran bella domanda! Colpa sua.
No, non di Tom Hiddleston! Lui è solo un incentivo! La colpa è di Loki! SEMPRE COLPA SUA!
Se vedo o sento Loki io devo sapere, leggere e guardare cosa lo riguarda, perciò ecco qui mi sono fregata da sola, lo so!

E a proposito di Loki! Avete sentito che faranno la serie tv dedicata al dio dell'inganno
TUTTI FELICI TUTTI CONTENTI
Ma, notizia degli ultimi giorni: si dice che Tom Hiddleston sarà solo la voce narrante e ad interpretare Loki sarà un altro attore...
...MA SONO TUTTI PAZZI??? MA COSA SI SONO BEVUTI?? VI RENDETE CONTO?
E quindi se fosse così noi italiani non potremmo avere neanche la voce originale perchè doppiata!

SE È DAVVERO COSÌ IO FACCIO UN CASINO TALE CHE RAGNAROK È NIENTE IN CONFRONTO!!
THANOS PENSACI PURE TU!
Bene, adesso mi calmo e faccio una recensione seria e professionale come al mio solito.
NON RIDETE, IO VI VEDO!!


Le parole segrete
di Joanne Harris
Serie: Runemarks #1
Editore: Garzanti
Pagine: 516
Prezzo: 18,60
Link d'acquisto: Amazon SU AMANZON È ATTUALMENTE DISPONIBILE UNA COPIA IN RIGIDA CON IL 50% DI SCONTO
Nel villaggio di Malbry non è facile essere giovani e coltivare i propri sogni. Le regole e la disciplina la fanno da padroni; i giochi e gli incantesimi sono stati proibiti. Eppure Maddy non ha mai smesso di credere nel potere dei sogni e della magia. Lei è diversa da tutti: è ribelle, curiosa, testarda, e sulla mano ha il marchio di una runa. Per molti si tratta di un segno maledetto, ma non per il Guercio, il misterioso straniero che racconta storie affascinanti, l'unico amico che Maddy abbia mai avuto. È lui a svelarle il misterioso linguaggio delle rune e a introdurla in quell'universo proibito e vietato dove sono nascosti gli incantesimi, la conoscenza e il segreto delle sue origini. Mentre il futuro inciso sulla sua mano si avvicina giorno dopo giorno, una terribile catastrofe minaccia di distruggere per sempre quel mondo perduto. Maddy è l'unica in grado di salvarlo: sarà un'avventura appassionante, una corsa contro il tempo, una guerra contro nemici dai poteri oscuri.

lunedì 14 gennaio 2019

Madonna col cappotto di pelliccia di Sabahattin Ali |Recensione|

*sbadiglio*
Emh...Salve, salvino lettori belli!
Oggi una recensione fuori programma, nel senso che oggi avrei dovuto pubblicare la recensione di un altro libro, libro iniziato ben prima di quello di cui vado a parlarvi e per questo logica vuole che si finisca prima un libro iniziato prima (scusate il gioco di parole), no?
No! Sbagliato!
Perchè se il libro iniziato prima è di una noia mortale è molto difficile che venga finito!
MA ALLA FINE L'HO FINITO! MI ANNOIO AL SOLO PENSARCI, PERÒ.
Così ho iniziato Madonna col cappotto di pelliccia e, miei cari lettori, ecco a voi il primo libro a cinque stelline dell'anno!
MA AVETE CAPITO QUALCOSA DI QUELLO CHE HO SCRITTO FINO AD ADESSO???
SCUSATE!

Un grazie alla Fazi editore che mi ha mandato la copia digitale del libro e...*rullo di tamburi* iniziamo!


Madonna col cappotto di pelliccia 
di Sabahattin Ali
Editore: Fazi editore
Pagine: 210
Prezzo: 16,00
Link d'acquisto: Amazon
Ci sono incontri casuali in grado di segnare un’intera esistenza. E ci sono storie che restano segrete per una vita intera ma poi, una volta raccontate, fanno il giro del mondo. Quando ad Ankara, negli anni Trenta, un giovane conosce sul posto di lavoro Raif Effendi, viso onesto e sguardo assente, è subito colpito dalla sua mediocrità. Man mano che i due entrano in confidenza, questa prima impressione non fa altro che ricevere conferme: schernito ed evitato da tutti sul lavoro, Raif viene maltrattato persino dai suoi familiari. Quale può essere la ragione di vita di una persona simile? Quale, se c’è, il segreto dietro una vita apparentemente inutile? Il taccuino di Effendi, consegnato in punto di morte al collega, contiene le risposte, raccontando una storia tutta nuova: dieci anni prima, un giovane e timido Raif Effendi lascia la provincia turca per imparare un mestiere a Berlino. Visitando un museo, rimane folgorato dal dipinto di una donna che indossa un cappotto di pelliccia, e ne è così affascinato che per diversi giorni torna a contemplare il quadro. Finché una notte incrocia una donna per strada: la stessa donna del dipinto. Maria. Un incontro che gli sconvolgerà la vita.
Intenso, profondo e toccante, Madonna col cappotto di pelliccia è un romanzo indimenticabile che, inizialmente passato inosservato, grazie al passaparola oggi è un bestseller. Pubblicata per la prima volta nel 1942, la storia di Raif e Maria è una storia d’amore senza tempo che continua a commuovere uomini e donne di ogni età. A dimostrazione che la bellezza e la verità, come la letteratura, durano per sempre.

venerdì 11 gennaio 2019

Ellie all'improvviso di Lisa Jewell |Recensione|

COSE CHE HO ULTERIORMENTE CAPITO CON QUESTO LIBRO:
1. È molto difficile scrivere una recensione di un thriller/giallo;
2. Questo genere di libri mi fa dormire poco e io dormo poco già di mio.

Di thriller o gialli ne leggo pochi proprio perchè poi so che mi infervoro come un'ossessa! Dalla serie non dormo e non mangio (seh! Non mangio, non esageriamo!) pur di finire il libro e se indovino qualcosa su come si svolgono le vicende mi sento una piccola Sherlock.
Come sarà andata con Ellie all'improvviso??

Ellie all'improvviso 
di Lisa Jewell
Editore: Neri Pozza
Pagine: 300
Prezzo: 18,00
Link d'acquisto: Amazon
Laurel Mack ricorda bene com'era la sua vita dieci anni prima, quando aveva tre figli anziché due: un accumulo di faccende da sbrigare, crucci e bollette scadute. Una vita che, con il senno di poi, le appare assolutamente perfetta. Perché una mattina, sua figlia Ellie, la figlia prediletta, quella con cui andava maggiormente d'accordo e di cui era più orgogliosa, era uscita di casa e non era più tornata. Da quel giorno di maggio del 2005 in cui Ellie è svanita nel nulla, non ci sono stati sostanziali sviluppi nelle indagini sulla sua scomparsa. Felpa nera con il cappuccio, jeans sbiaditi e scarpe da ginnastica bianche, Ellie era una qualsiasi adolescente con uno zainetto in spalla quando è stata avvistata l'ultima volta in Stroud Green Road, alle dieci e quarantatré del mattino: da quel momento le sue tracce si sono perse nel nulla, al punto che persino la polizia si è rassegnata e ha liquidato il caso come la fuga da casa di una ragazzina ribelle. Dieci anni dopo, Laurel sta provando a fare i conti con questa incomprensibile verità. Paul, il suo ex marito, ha una nuova compagna e i suoi due figli, Hanna e Jake, sono andati a vivere altrove. Tutti sembrano andare avanti, tutti sembrano essersi fatti una ragione della scomparsa di Ellie, tranne lei. Finché un giorno, in un bar, la sua attenzione viene catturata da un affascinante sconosciuto. Occhi grigi, capelli brizzolati e scarpe eleganti, l'uomo ordina una fetta di torta, prende posto nel tavolo accanto al suo e le rivolge un ammaliante sorriso. Inaspettatamente, Laurel sente qualcosa che si scioglie dentro di lei, un barlume di speranza. Che questo incontro rappresenti una seconda occasione di felicità? Floyd, questo il nome dello sconosciuto, non esita a invitarla a cena e, poco dopo, a presentare a Laurel le sue due figlie, avute da due diverse relazioni. Ma dinnanzi alla più piccola, Poppy, di nove anni, Laurel resta senza fiato: la bambina è infatti il ritratto di Ellie. La stessa fronte spaziosa, le palpebre pesanti, la fossetta sulla guancia sinistra quando sorride. All'improvviso, tutte le domande rimaste senza risposta che hanno tormentato Laurel per anni tornano a galla. Perché guardare quella strana bambina è come guardare sua figlia? Cosa è successo veramente a Ellie? È davvero scappata di casa, oppure c'è una ragione più sinistra per la sua scomparsa? Ma soprattutto, chi è Floyd davvero? Una storia dove niente è quello che sembra e tutte le certezze della vita possono infrangersi come uno specchio troppo fragile.

mercoledì 9 gennaio 2019

w...w...w...Wednesday! 09.01.19 E TANTI AUGURI A ME!


TANTI AUGURI A ME!
TANTI AUGURI A ME!
TANTI AUGURI A MEEEEE!

E la torta?

Non c'è la torta! Uscite la torta! No? Un pasticcino?? 
Neanche? Dite che ho già mangiato abbastanza in questi giorni e che devo evitare dolci, non è così?

Okay, okay. 
IO SONO TANTO TRISTE, PERÒ.

Forse è meglio che lascio perdere il giorno glorioso della mia nascita su questa terra ben 25 anni fa (già un quarto di secolo!!) e mi concentro sui libri che in fondo sono il cibo dell'anima, no??

E allora www Wedsnesday!

martedì 8 gennaio 2019

|Questa volta leggo...| Quando cadrà la pioggia tornerò di Takuji Ichikawa |Recensione|

LA LA LA LÀ
La prima recensione dell'anno! Devo dire che ero parecchio in ansia sul primo libro da leggere del 2019, "e se poi fa schifo? Non posso iniziare un anno con un libro che fa schifo!" questo era il mio pensiero principale, immaginate di iniziare l'anno con un libro brutto, non inizia bene. No, per niente!
Poi ci sono pure i libri per la challenge e *guarda di qua, guarda di là* ecco trovato un libro che sembrava andar bene e prometteva anche parecchie emozioni e *rullo di tamburi* andava pur bene per la rubrica Questa volta leggo, cosa potevo chiedere di più? Era tutto perfetto, meraviglioso l'ho letto e...
...DATEMI DEI FAZZOLETTINI. ORA. E del cioccolato che male non fa!


Il fatto che io dovrei fare quella brutta cosa che inizia con la lettera "d" è completamente irrilevante!
Passiamo alla recensione che è meglio!

Questa volta leggo..., un appuntamento mensile che vi accompagnerà giorno dopo giorno nei blog che vi partecipano con dei le recensioni di libri collegati da un argomento comune, bella idea è?
Ringraziate le menti geniali di Chiara di La lettrice sulle nuvole, Dolci di Le mie ossessioni librose 

L'argomento scelto per questo mese è: un libro di un autore che non ho mai letto!
E io ho scelto...


Quando cadrà la pioggia tornerò
di Takuji Ichikawa 
Editore: Tea
Pagine: 270
Prezzo: 7,00
Takumi e Yuji, un giovane padre e il suo bambino, sono rimasti soli: la dolce Mio, moglie e madre, è morta a soli ventotto anni per una malattia tanto fulminea quanto inspiegabile. Ma prima di andarsene per sempre Mio ha fatto una promessa: Quando cadrà la pioggia tornerò. E inspiegabilmente, ad appena un anno dalla sua morte, con l'arrivo della stagione delle piogge, una creatura identica a lei, con il suo viso e i suoi occhi, ricompare al loro fianco. Un fantasma, pensa sbalordito Takumi. Ma questa nuova Mio è fatta di carne e sangue, anche se non ha memoria di nulla; così Takumi, pazzo di gioia per quell'assurda, insperata seconda possibilità, decide di raccontarle tutta la loro storia: come si sono incontrati, come è nato il loro amore, come hanno finito per sposarsi... e mentre Takumi racconta, rinnova l'incanto dell'incontro, il magico gemellaggio di due anime, la tragedia della separazione. E il miracolo della ricomparsa di Mio, la sua profezia, il mistero un mistero che Mio scioglierà in un finale capace di piegare il nostro cuore e demolire le nostre certezze.