giovedì 29 marzo 2018

Shatter me di Tahereh Mafi |Recensione|

Chi ha finalmente letto Shatter me?
Io!
Sembrava che non sarebbe mai giunto il momento, sembrava che non l'avrei mai letto e invece grazie al Gruppo di Lettura di Chiara La lettrice sulle nuvole e della glitterosa (!!!) Dolci di Le mie ossessioni librose, l'ho finalmente letto!


Ma la domanda è: mi sarà piaciuto?
Lo scoprirete solo leggendo!


Shatter me 
di Tahereh Mafi
Serie: Shatter Me #1
Pagine: 378
Prezzo: 16,00
264 giorni chiusa in una cella, senza contatti con il mondo, perché Juliette ha un potere terribile: se tocca una persona può ucciderla. A tenerla prigioniera è la Restaurazione, un gruppo militare che intende usarla come arma. Scappare è impensabile, finché nella cella di Juliette entra Adam, un soldato semplice che scopre di essere immune al suo tocco. Il loro incontro è la scintilla che accende una speranza, la chiave che potrebbe aprire mille porte. Perché la vita li chiama, oltre i muri della prigione.





Mi è piaciuto?
Bella domanda!
Non mi ha fatto per nulla schifo, ma non mi ha colpito così tanto da fangirlare come un'ossessa.

Posso dire che è uno di quei libri che se non fosse stato per le tappe del GDL avrei letto in meno di un giorno, lo stile per quanto ridondante non appesantisce per nulla la narrazione. È uno stile dovuto, nato da una necessità dell'autrice di rendere perfettamente chiari i pensieri di Juliette al lettore, attraverso una narrazione in prima persona si riesce ad entrare nella mente di questa ragazza che per mesi è stata imprigionata perchè nata con un dono...o forse una condanna?
Per buona parte del libro Juliette parla da vittima, la sua vita non è stata di certo semplice, il suo solo esistere l'ha resa pericolosa per le persone che ha accanto e questo l'ha emarginata, resa una reietta anche agli occhi della sua stessa famiglia.
Juliette con un solo tocco può uccidere chi le sta intorno.
Juliette potrebbe essere invincibile, ma Juliette continua a imputarsi colpe che non ha.
La sua vita sembra destinata ad essere vissuta in una cella, ma l'arrivo di Adam sconvolge completamente la sua esistenza. Adam sembra essere l'unico ragazzo che rivolge gentilezza alla ragazza , ma il suo arrivo sarà per Juliette l'inizio di qualcosa di nuovo: una vita al di fuori della prigione in cui era stata costretta a vivere, una libertà che le farà conoscere un suo nuovo incubo Warner.

Ora so che esistono i Team Adam e i Team Warner, ma credo con molta certezza di essere una delle poche a essere Team Nessuno, perchè?
Adam è il tipico ragazzo per cui molte farebbero a pugni: bello, gentile...rientra nei canoni di "ragazzo perfetto" e tutta questa perfezione me l'ha reso banalmente banale, non mi ha attratto granchè e spero che dai libri successivi si tiri fuori una caratteristica che lo renda diverso, unico e non solo un "semplice ragazzo perfetto".
Warner invece...se dico che mi è sembrato uno psicopatico, mi uccidete?
Purtroppo è quello che mi è parso nelle sue brevi apparizioni, di sicuro è un personaggio che merita di essere conosciuto più a fondo, sembra avere una storia segreta, un motivo che lo rende così...psicopatico!
Per questo al momento non mi schiero da nessuna parte, aspetto di conoscere di più entrambi i personaggi. Cosa che faccio anche nei confronti di Juliette che in questo primo libro mi ha fatto abbastanza pena; una vita distrutta e priva di affetti l'ha resa incapace di reagire e di rendersi conto dell'effettiva grandezza del suo dono.

Quella della Mafi è una storia che nel giro di poche pagine coinvolge completamente il lettore e lo catapulta in un mondo distopico dove è necessario lottare per vivere. Una libro che avvincente e ricco d'azione che sembra l'inizio di una storia che riuscirà a colpirmi ancora di più, mi aspetto grandi cose dai prossimi libri e per questo non mi sento di sbilanciare molto il mio voto (non ancora perlomeno) e infatti do...

VOTO FINALE
☆☆☆ e mezzo su cinque
(ma si avvicina molto al quattro)

Ecco qui la mia recensione. Chi di voi ha già letto questo libro? E i successivi?
Parlate, ma non spoilerate (altrimenti mi arrabbio!!)


18 commenti:

  1. Warner È uno psicopatico! Sta lì il suo fascino. A parte gli scherzi capisco bene il tuo pensiero, spero che leggerai i seguiti con noi

    RispondiElimina
  2. Io l'ho letto grazie a questo gruppo di lettura e devo dire che ho delle sensazioni molto simili alle tue! Mi sento di schierarmi nel Team Adam per ora ma mi aspetto grandi cose dai prossimi libri!

    RispondiElimina
  3. Concordo con tutto quello che hai scritto; sicuramente è un bel libro ma non un capolavoro! Tuttavia ti posso assicurare che i libri successivi della serie sono nettamente migliori, specialmente per quanto riguarda lo sviluppo dei personaggi! Io adesso sto aspettando per leggere Restore Me, non vedo l'ora di sapere come la Mafi ha deciso di continuare la storia! ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso mi hai incuriosito ancora di più! ^^

      Elimina
  4. Bella recensione! Rimarrò sempre Team Warner ma si, effettivamente è psicopatico! Non vedo l'ora di procedere con le letture!

    RispondiElimina
  5. A me invece piacque tantissimo questo primo volume, e presto infatti vorrei completare la serie :)

    RispondiElimina
  6. noi amiamo Warner proprio perché è psicopatico!
    Comunque la trilogia è un crescendo. Il secondo è migliore del primo e il terzo migliore del secondo (in realtà è la PERFEZIONE, ma dettagli). Ti innamorerai di Warner, credimi. E' solo un povero cucciolo che ha bisogno di ttttanto ammmore. :)

    RispondiElimina
  7. Concordo con Chiara e Giusy, il suo fascino sta proprio nell'essere un pazzo :P Nel secondo te ne innamorerai sicuramente <3 Adam è insipido, non ha nulla di interessante, Juliette nel terzo la rivaluterai tantissimo, avrà un cambiamento impressionante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, il terzo sembra essere il libro più interessante. DEVO continuare!

      Elimina
  8. E fai benissimo ad aspettarti grandi cose, sopratutto su Waaaarner <3

    RispondiElimina
  9. ti dirò anche per me se non fosse stato per quella matta di chiara che si trascina dietro quella glitterata di Dolci non so se lo avrei letto e invece ... concordo con il tuo voto finale e per il momento anche io team nessuno, mi sto dando tempo per scoprire qualcosa in più.
    mi è piaciuta molto la tua recensione e sono felicissima di continuare la lettura della serie assieme a tutte voi!

    RispondiElimina
  10. Ciao!
    Dunque, io ho avuto un rapporto molto difficile con Juliette perché non ho approvato moltissime delle sue scelte e perché non mi è sempre piaciuta. Tuttavia non si può dire che sia un brutto personaggio xD
    Per quanto riguarda il #teamAdam e #teamWarner, nel primo ero più orientata ad Adam perché mi sembrava il più decente fra i due ma poi ho cambiato rotta verso #teamJuliette.
    Non sono una fan di Warner ma posso dire di averlo rivalutato un pochettino. Ha un suo perché, ecco.

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥