giovedì 12 aprile 2018

|Questa volta leggo...| Quando mi riconoscerai di Marco Erba |Recensione|



Nuovo appuntamento con Questa volta leggo...!
Rubrica nata dalla Ropolo La lettrice sulle nuvole, la glitterosa Dolci Le mie ossessioni librose e la Libbri La Libridinosa!
Ogni mese noi blogger serie (pfff!!) e precise leggeremo un libro unite da un tema comune, questa volta è un libro uscito nel 2018 e la mia scelta è caduta su un libro che ho letto grazie ad un BlogTour e ringrazio la Rizzoli per la copia! ♡

Quando mi riconoscerai
di Marco Erba
Editore: Rizzoli
Pagine: 345
Prezzo: 16,00
Dicono che i gemelli siano uguali come gocce d'acqua, e Rodolfo e Italo non fanno eccezione, tanto che a Castenate tutti li confondono. E come potrebbe essere altrimenti, quando hanno persino la stessa voglia a forma di cuore sulla mano? Eppure, sotto la superficie, i due fratelli sono molto diversi, ma anche uniti da un filo invisibile forte come l'acciaio. Viola è la ragazza più bella del paese, e coi gemelli non ha molto a che spartire, perché lei è la figlia di Giorgio Fontana, il capo dei fascisti, e i fascisti Rodolfo li odia. Ma la Seconda guerra mondiale incombe, pronta a travolgere i loro destini. Quasi cinquant'anni dopo, nello stesso paese, Enea e Camilla si incontrano in prima elementare. Enea è composto, educato, sa già leggere, ma il mondo gli fa un po' paura. Camilla è invece tutta sguardi taglienti e sfacciataggine. Strega, la chiamano alcuni, senza immaginare le ferite nascoste dietro ai suoi silenzi. Saltando avanti e indietro nel tempo, Marco Erba nel suo secondo romanzo racconta una storia di violenza, amicizia, amore e perdono. Una storia sui dolori che la vita impone e la forza di ricominciare, che condanna ogni forma di fascismo e di oppressione, ieri come oggi, ma non dimentica che le persone, con la loro unicità, non sono mai solo le idee che professano.
In questo ultimo mese mi è capitato di leggere qualche libro ambientato negli anni della Seconda Guerra Mondiale, un periodo che mi ha sempre affascinato, Quando mi riconoscerai è uno di questi.
Un libro che si divide tra due epoche e che vede crescere ragazzi completamente diversi: Italo, Rodolfo e Viola sono cresciuti negli anni del fascismo italiano, mentre Enea e Camilla in tempi a noi più vicini, ma in modi sorprendenti le loro sono storie sono legate in maniera così forte che, alla fine, ne creeranno una sola.
Il libro di Marco Erba è un intreccio tra passato e presente, un continuo passaggio da un'epoca all'altra e devo dirvi che questi continui cambianti all'inizio mi hanno fatto girare un po' la testa, ci ho messo un po' ad abituarmi al modo in cui procede la narrazione, gli sbalzi temporali troppo frequenti non mi hanno fatto impazzire.

Tutto inizia con i due gemelli, Italo e Rodolfo, che per quanto siano simili fisicamente non potrebbero essere più diversi caratterialmente, Italo è calmo, prudente e riflessivo, mentre Rodolfo è impudente, scapestrato e sicuro di sè. Il periodo storico che vivono non è facile, il fascismo prende sempre più piede in Italia e ai fratelli i suoi ideali non vanno bene e, sopratutto, Rodolfo non nasconderà questa sua voglia di ribellione; alcuni definirebbero i suoi atti di rivalsa coraggiosi, altri sciocchi e fra questi vi è Viola.
Viola, figlia di fascisti, sarà il tormento e la passione di Rodolfo, il loro è un rapporto nato nell'infanzia, poi distrutto grazie a degli ideali e rinato perchè alcuni legami sono destinati a sopravvivere a tutto.

Poi abbiamo loro, Enea e Camilla un presente che inspiegabilmente si unisce al passato.
Enea e Camilla sono diversi.
Diverso è il modo in cui sono cresciuti.
Diverse sono le loro famiglie.
Diversi sono loro, ma nonostante questo il destino ha voluto che si trovassero, si odiassero e poi alla fine dessero inizio ad una rinascita personale.
Forse la loro storia è quella che mi ha colpito meno, non mi ha suscitato le emozioni che speravo. I loro personaggi mi hanno fatto arrabbiare e non ho trovato niente che mi legasse a loro, per quanto siano importanti nella storia io li ho sentiti distanti, mi sarebbe piaciuto andare più in profondità e non fermarmi alla superficie.

Quella di Marco Erba è una storia d'amore, anzi sono storie d'amore che nascono anche quando non sembra possibile, perchè l'amore (quello vero) trova sempre il modo di venir fuori e da vita a vere e proprie rinascite. In questo libro accade questo.
Due storie che si intrecciano, due storie che avrebbero potuto dare di più perchè purtroppo non mi sono sentita pienamente coinvolta dai personaggi, se non dalla figura di Rodolfo una figura forte e potente, così tanto da non venire dimenticata.

Non posso dire che questo libro non mi sia piaciuto, ma è mancata quella scintilla, quel coinvolgimento tale da farmi dire "Questo è una storia che non dimenticherò.".

VOTO FINALE
☆☆☆ e mezzo su cinque

Ed ecco qui la mia recensione!
Vi lascio il calendario con i prossimi appuntamenti! Domani tocca a Denise di Reading is believing!





31 commenti:

  1. E' stata una storia molto commovente soprattutto per il periodo in cui è stata trattata. Concordo sul tuo giudizio finale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, purtroppo non è mi è arrivata in pieno!

      Elimina
  2. Ci vado cauta con le storie ambientate in quel periodo. Credo che per questa passerò anche se la questione gemelli mi incuriosisce molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che siano gemelli non ha neanche un ruolo molto importante...

      Elimina
  3. Prendo nota perché la storia mi interessa parecchio. La tua recensione mi ha convinto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lo leggerai sono curiosa di sapere cosa ne pensi ^^

      Elimina
  4. Non lo conoscevo, peccato che non è scattata la scintilla...

    RispondiElimina
  5. Personalmente adoro le storie che alternano bruscamente ambientazione e cronologia.
    Però cerco di stare alla larga dalle storie tiepide, e questa mi sembra una di quelle. Per cui, grazie per avermi messa in guardia. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non mi ha lasciato grandi emozioni!

      Elimina
  6. Mi è tanto piaciuto Grazia, sono contenta di aver scoperto anche io questo autore ed ora mi piacerebbe recuperare il primo libro <3 ps comunque ti ho nominata qui https://ilregnodeilibri.blogspot.it/2018/04/my-world-award-2018.html

    RispondiElimina
  7. Libro potenzialmente interessante, ma dopo la tua recensione sono indecisa.

    RispondiElimina
  8. Non lo so, la trama non mi ha molto colpito.

    RispondiElimina
  9. Il primo libro mi era piaciuto molto e vorrei dare una possibilità anche a questo, magari più avanti. Ciao dalla glitterosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo non l'ho letto perciò non ti saprei dire!

      Elimina
  10. Ho letto un romanzo di Marco Erba e anche lì qualcosa era mancata.
    Neeeeeeeeeeext!

    RispondiElimina
  11. L'avevo detto io che dovevo starne lontana. Brava sono!

    RispondiElimina
  12. La storia sembra molto bella e la copertina mi piace parecchio ma sono un po' indecisa! Chissà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dagli una possibilità ^^ Magari a te piace più che a me

      Elimina
  13. Al momento mi sto dedicando a letture che rimando da tempo quindi per ora non credo che lo prenderò in considerazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo dire a me...ho una libreria che mi fissa!

      Elimina
  14. Bella la recensione, non sembra un libro che faccia per me, ma sei riuscita ad incuriosirmi.

    RispondiElimina
  15. Mi aveva incuriosito per trama e copertina, ma visto che le letture non mi mancano, una meh la evito volentieri.
    Baci dalla Bacci

    RispondiElimina
  16. Concordo con Stefi. ;-)
    Leggere le recensioni serve proprio ad indirizzare le scelte...e sta per uscire il nuovo di Paolo Giordano quindi non c'è storia.
    Lea

    RispondiElimina
  17. Bellissima recensione. Libro chevmi incuriosisce molto

    RispondiElimina
  18. Leggendo la trama ho pensato: "Deve essere mio" invece dopo la tua recensione credo passerò.
    Next XD

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥