venerdì 26 gennaio 2018

Piccoli esperimenti di felicità di Hendrik Groen |Recensione meh|

Doveva succedere prima o poi, speravo che fosse più poi che prima ma il primo libro MEH dell'anno è arrivato!
Speravo di non imbattermi in un libro non di mio gusto almeno fino a metà anno, ma le mie speranze sono state infrante proprio in questi giorni.
Che tristezza.


Piccoli esperimenti di felicità
di Hendrik Groen
Editore: TEA
Pagine: 330
Prezzo: 11,00 euro
Ottantatré anni e un quarto sono più di trentamila giorni. E sono proprio tanti. Ottantatré primavere senza la certezza di vedere la prossima. Hendrik è il tipo d'uomo che fa conti del genere ogni giorno. Anche perché nella sua casa di riposo c'è poco altro da fare. La vita trascorre placida, fin troppo. Hendrik ha sempre fatto buon viso a cattivo gioco, ma ora si chiede se davvero vale la pena di continuare così. E siccome nella vita bisogna avere dei progetti, o perlomeno fare degli esperimenti, Hendrik decide due cose. La prima: farsi dare dal suo medico la pillola della dolce morte. La seconda: prima di prenderla, concedersi un anno, e in quell'anno fondare un club. Nasce così il Club dei vecchi ma mica morti, con regole di ammissione rigidissime per partecipare alle varie attività, tra cui: l'ingresso a un casinò, un workshop di cucina, un corso di tai chi... In quest'anno di vita succederanno tante cose, ci saranno tante scoperte, tante perdite e molti piccoli esperimenti di felicità... E alla fine si vedrà chi l'avrà vinta: la pillola o una nuova primavera da attendere.
Che barba che noia, che noia che barba.
Di solito io ho qualche problema a prendere sonno, ma con questo libro ho trovato la soluzione ai miei mali! Poche pagine di questo libro mi sono bastate per dormire come una bambina.


Da questo libro mi aspettavo una storia carina, con un protagonista arzillo e scorbutico, il solito vecchietto brontolone, ma che in fondo in fondo ha un lato tenero. In poche parole mi aspettavo un Cesare Annunziata sotto mentite spoglie.
SE NON CONOSCETE CESARE ANNUNZIATA CORRETE SUBITO A LEGGERE LA TENTAZIONE DI ESSERE FELICI. SUBITO.
E ammetto che il mio sbaglio è stato proprio questo: cercare un personaggio che mi è entrato nel cuore in un altro libro, un grosso sbaglio.

Hendrik è un vecchietto che dalla vita non sa più cosa aspettarsi forse è un po' stanco o forse vuole qualcosa di più, ma sta di fatto che vivere all'interno dell'ospizio, ops!, casa di cura lo ha veramente stufato: vecchi che si lamentano a destra, vecchi che fanno 'cose da vecchi' a sinistra, una noia mortale! 
Noia che si è ripercorsa pure sulla sottoscritta.


Poi ecco che accade qualcosa! Hendrik e un gruppo di vecchietti decide di creare un gruppo per rallegrare un po' le giornate all'ospizio, un'idea che avrebbe dovuto vivacizzare la loro vita e la lettura.
Ha funzionato?
NO.


Non metto in dubbio che quest'iniziativa non abbia aiutato i nostri vecchietti ad affrontare meglio i loro giorni,  ma non ha aiutato me nella lettura.
I continui giorni che si susseguono, i giorni tutti uguali che Hendrik ci illustra nel suo diario ci illustrano con estrema attenzione le sue giornate in cui a volte non succede proprio nulla che apporti qualcosa alla storia, se non una tremenda noia che mi ha fatto venir voglia di salvare il povero protagonista da un'esistenza tanto noiosa.
RIPETERÒ DAVVERO TANTE VOLTE LA PAROLA NOIA, SORRY.

L'autore si perde, e fa perdere il lettore, in una narrazione piatta dove non accade pressoché nulla e quel poco che avviene, e che potrebbe dar vita a qualcosa di divertente, si perde anch'esso tra la noia profonda e morente.

Hendrik è un personaggio che avrebbe potuto dare molto di più, in fin dei conti mi è stato pure un po' simpatico, ma si è fatto prendere dalla noia pure lui.
Peccato.

Un bel tentativo di una storia che avrebbe potuto avere risvolti davvero interessanti, peccato si sia rivelato un grande FLOP.


VOTO FINALE
☆☆ su cinque
PER LA SIMPATIA

E via con il primo libro MEH dell'anno!
Speriamo sia il primo di pochi!

Voi conoscete questo libro?

Sempre con tanto ammmore,

5 commenti:

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥