lunedì 20 novembre 2017

#85 Cosa penso di Caraval di Stephanie Garber |Recensione|

Buongiorno e buon inizio di settimana!
In questo momento la mia voglia di vivere è pari a quella di un bradipo addormentato, la sola cosa che mi rende felice è che fra un po' farò colazione!


Nel frattempo vi lascio la recensione di un libro che...leggete e capirete!
E un grazie immenso alla Rizzoli per la copia cartacea!


Caraval 
di Stephanie Garber
Serie: Caraval #1
Editore: Rizzoli
Pagine: 429
Prezzo: 18,00 euro
Il mondo, per Rossella Dragna, ha sempre avuto i confini della minuscola isola dove vive insieme alla sorella Tella e al potente, crudele padre. Se ha sopportato questi anni di forzato esilio è stato grazie al sogno di partecipare a Caraval, uno spettacolo itinerante misterioso quanto leggendario in cui il pubblico partecipa attivamente; purtroppo, l'imminente, combinato matrimonio a cui il padre la sta costringendo significa la rinuncia anche a quella possibilità di fuga. E invece Rossella riceve il tanto desiderato invito, e con l'aiuto di un misterioso marinaio, insieme a Tella fugge dall'isola e dal suo destino... Appena arrivate a Caraval, però, Tella viene rapita da Legend, il direttore dello spettacolo che nessuno ha mai incontrato: Rossella scopre in fretta che l'edizione di Caraval che sta per iniziare ruota intorno alla sorella, e che ritrovarla è lo scopo ultimo del gioco, non solo suo, ma di tutti i fortunati partecipanti. Ciò che accade in Caraval sono solo trucchi ed illusioni, questo ha sempre sentito dire Rossella. Eppure, sogno e veglia iniziano a confondersi e negare la magia diventa impossibile. Ma che sia realtà o finzione poco conta: Rossella ha cinque notti per ritrovare Tella, e intanto deve evitare di innescare un pericoloso effetto domino che la porterebbe a perdere Tella per sempre...




Signore e signori vi do il benvenuto a Caraval, un luogo dove  niente è come sembra!
La realtà può diventare fantasia o la fantasia può diventare realtà, ma ricordate che tutto è un gioco...o forse no?

Questo libro mi ha colto completamente impreparata, sapevo che andavo incontro a una storia fatta di mistero e magia, ma non sospettavo che sarebbe venuta fuori qualcosa del genere.
Caraval è un libro che stupisce.
All'inizio della storia potrà sembrare quasi banale, una storia come tante con un pizzico di mistero, ma non appena si arriva a Caraval è un crescendo di meraviglia!
Caraval è magia, è un continuo inganno non solo per il lettore, ma anche per la protagonista che ci porterà a vivere questa avventura. Rossella (scusate non riesco proprio a chiamarla Sella) è una delle due sorelle che conosceremo in questo libro, è una ragazza molto apprensiva, con tante paure, tante ansie e questa volta sono tutte giustificate, purtroppo. Donatella, invece, è l'altra sorella: imprevedibile, impulsiva e parecchio civettuola, in un primo momento ho pensato che sarebbe stata lei il personaggio 'negativo' del libro. 
Mi sbagliavo.
Il personaggio più subdolo, malvagio, perfido (...aggiungete altri aggettivi spregevoli a random) è il padre di queste due ragazze. Un padre che imprigiona le sue figlie, le umilia, le picchia per motivi che non ci è dato sapere, sono convinta che ci verrà svelato di più nel prossimo libro e spero che tutto questo suo odio sia ben giustificato, ma anche in questo caso il mio parere non cambierà: è un personaggio pessimo.

Ma torniamo al libro.
Le due sorelle hanno finalmente la possibilità di scappare dalla loro isola e vivere la loro magica esperienza a Caraval, tutto non potrebbe andare meglio...e invece va peggio! 
Donatella viene rapita e trovarla sarà l'obiettivo per vincere a Caraval, il premio? 
Un desiderio.
Verranno dati cinque indizi e con questi Rossella dovrà trovare sua sorella.

Così inizia il gioco.
Non sarà semplice, per niente.

Rossella si troverà dinanzi all'imprevedibile. A Caraval niente è come sembra, niente è logico, tutta è pura follia, è magia.

Leggendo mi son dovuta ricredere. Molte volte pensavo di essere sulla strada giusta, di aver colto qualcosa di importante e invece mi ritrovavo con solo degli indizi in più. La stessa cosa è successa a Rossella, indizio dopo indizio arrivava un po' a capire come funziona il meccanismo di Caraval, ma non solo, questa avventura l'ha aiutata a comprendere più se stessa, capire  i suoi limiti e addirittura superarli, è un personaggio che mi è piaciuto parecchio soprattutto nella parte finale. Per quanto riguarda Donatella, invece, non mi sono fatta un'idea precisa è abbastanza misterioso il suo modo di agire, ma capirete di più se leggete il libro. 
Poi abbiamo Julian che fino adesso non ho nominato per un semplice motivo.


Lo so, è successo ancora.
Sono un caso senza speranza, ma al cuor non si comanda e anche stavolta non ho potuto fare a meno di avere gli occhi a cuoricino per un personaggio. Di Julian vi dirò che si farà odiare, ma si farà perdonare tutto!

Cosa posso dire di più?
Caraval è un libro che vi stregherà!

E non è dovuto solo alla storia, ma anche alla sua narrazione. Lo stile della Gaber è molto coinvolgente, suggestivo, riesce a far vedere dinanzi agli occhi del lettore i colori e i profumi all'interno del proprio libro, soprattutto i colori.

Forse mi sto dilungando troppo, ma c'è un altra cosa che vorrei aggiungere e poi smetto, giuro.
Molte volte questo libro è stato paragonato a Il circo della notte e io in effetti sono partita con l'idea che fossero simili e per questo mi sbagliavo! L'unica cosa che vi è di simile sono la magia e il mistero che li impregna.
In Caraval non abbiamo circo, lo definirei più un teatro.
Ne Il circo della notte si ha un circo vero e proprio con tanto di tendone e tutto il resto.
In Caraval si ha una una narrazione lineare che segue un perfetto ordine cronologico.
Ne Il circo della notte si hanno continui sbalzi temporali.
Secondo il mio parere sono dei libri diversissimi, ma ugualmente affascinanti.

VOTO FINALE
☆☆☆☆ su cinque

Ho anche saputo che sono stati acquistati i diritti per farne un film e non sto nella pelle, spero che si sappiano presto nuove notizie a riguardo!
Voi pensate di leggerlo o lo avete già fatto?

Sempre con tanto amore,

20 commenti:

  1. Ecco ora mi ha incuriosito davvero. Mi spieghi come faccio adesso a non correre a comprarlo? :P

    RispondiElimina
  2. Sai che a me non succede quasi mai di innamorarmi di un personaggio o comunque di avere gli occhi a cuoricino? Che tristezza :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no! Forse è meglio così sai?
      Eviti di restare delusa dalla realtà!

      Elimina
  3. I continuo a pensare alla sella dei cavalli ahahaha
    Comuunque mi hai fatto venire ancora più curiosità e non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
  4. ohhhhhhhhhhhhh beh il mio Kindle strepita mi sa tanto che lo leggerò molto presto eheh

    RispondiElimina
  5. io lo leggerò e non vedo l'ora. Sono curiosissima. Mi innamorerò pure io di Julian?

    RispondiElimina
  6. il circo della notte è nella mia tbr da un po' di tempo, non ho ancora avuto il coraggio di leggerlo perché l'ho preso in inglese ed è uno stile abbastanza impegnativo per il mio inglese, dovrò mettermici d'impegno prima o poi!
    per quanto riguarda Caraval, mi hai molto incuriosito, lo voglio leggere, sono decisamente curiosa!! adoro le storie misteriose, in effetti il circo della notte l'ho comprato soprattutto per l'alone di mistero che lo ricopriva!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile de Il circo della notte è molto suggestivo, somiglia molto ad un sogno!

      Elimina
  7. io continuo ad essere sia indecisa che curiosa, ma a questo punto lo metto in lista e lo leggerò nel momento giusto - sperando che almeno mi intrattenga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sia uno di quei libri che ti piace o lo odi, un po' come per Il circo della notte!

      Elimina
  8. Questo libro mi ha incuriosita da subito, speravo infatti in qualche offerta per il Black Friday ma nulla... devo proprio mettermi nell'ottica di sborsare un bel pò di euro ma... mi pare di capire che ne vale la pena :-)

    RispondiElimina
  9. Io ancora non l'ho letto ma lo comprerò presto muahahah

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥