venerdì 10 novembre 2017

#83 Cosa penso di...Ross Poldark di Wintson Graham |Recensione|

Buongiorno miei cari!
Oggi qui è una giornata grigia e a me piacciono le giornate grigie...sono strana e questo già lo sapete.


Comunque.
Oggi vi parlo di un bel libricino di 431 che ho letto in 2 giorni/notti, è inutile dormire. Lo sappiamo tutti.

Ross Poldark
di Wintson Graham
Serie: Poldark #1
Editore: Sonzogno
Pagine: 431
Prezzo: 18,50
Cornovaglia, 1783. Ross Poldark, figlio di un piccolo possidente morto da poco, torna a casa, esausto e provato, dopo aver combattuto per l’esercito inglese nella Rivoluzione americana. Ora è un uomo maturo, non più l’avventato ed estroverso ragazzo che aveva dovuto abbandonare l’Inghilterra per problemi con la legge. Desidera soltanto lasciarsi il passato alle spalle e riabbracciare la sua promessa sposa, la bella Elizabeth. La sera stessa del suo arrivo, però, scopre che, anche a causa di voci che lo davano per morto, la donna sta per convolare a nozze con un altro uomo. Non solo: Nampara, la casa avita, si trova in uno stato di abbandono, cui ha contribuito anche una coppia di vecchi servi, fedeli ma ubriaconi. Devastato dalla perdita del suo grande amore, Ross decide di rimettere in sesto Nampara e di concentrarsi sugli affari che il padre ha lasciato andare a rotoli, tornando a coltivare le terre e lanciandosi nell’apertura di una nuova miniera. Viene aiutato dall’affezionata cugina Verity, dai due servi e da Demelza, una rozza ma vivace ragazzina che ha salvato da un pestaggio e che, impietosito, ha preso a lavorare con sé come sguattera. Nella terra ventosa di Cornovaglia – aspra quanto la vita dei suoi minatori, percorsa dai fremiti di nuove sette religiose e afflitta da contrasti sociali – si intrecciano i destini dei membri della famiglia Poldark, primo fra tutti il forte e affascinante Ross, ma anche della gentile Verity, di Elizabeth, tormentata da segrete preoccupazioni, e di Demelza che, diventata una bellissima donna, è determinata a conquistare il cuore dell’uomo che le ha cambiato la vita.



Ci sono libri che compri perchè ti incuriosiscono, poi chissà perchè non leggi e loro poveretti aspettano pazientemente. Poi qualcuno te li consiglia (o obbliga?) , decidi di prenderli in mano e molte volte quei libri ti sorprendono facendoti chiedere perchè tu non li abbia sfogliati prima.
Questo è quello che mi è accaduto con Ross Polark.
Avevo preso questo libro perchè prometteva di essere un grande romanzo storico e per me questi libri hanno un fascino particolare: se scritti come si deve riescono a trasportare il lettore in un'altra epoca, facendogli vivere e vedere con la propria pelle e i propri occhi quello che il passato ha da offrici. Graham in questo suo libro, anzi in questa sua serie di libri perche sono 14 (!!!), fa tutto questo in maniera egregia, nei due giorni e notti che ho passato in compagnia di questo libro ho vissuto nella Cornovaglia di fine Settecento. Non è stata solo una questione di emozioni, ma anche di odori, sapori e sensazioni: il vento che soffia sulla scogliera, il fruscio delle tende e dei vestiti e lo sporco che caratterizza quest'epoca, ma quello che mi ha realmente catturata non è stata la parte storiografica, che a dire la verità in alcuni punti mi ha un po' annoiato, ma il personaggio di Ross.
In questo libro ho conosciuto il suo carattere, conosceremo i suoi turbamenti, i suoi sentimenti e alla fine l'infatuazione era inevitabile.


Il protagonista che abbiamo è un uomo, un soldato, che ritorna da una guerra dopo due anni e ritrova tutto diverso: casa, famiglia e amore non sono più come li aveva lasciati. Molti lo davano per morto e per questo si trova ad essere quasi un fantasma, perfino la donna, Elizabeth, che amava dovrà sposare un altro uomo, suo cugino Francis. Questi cambiamenti feriscono molto il povero Ross, ma nonostante tutto non lo da a vedere, anzi cerca di riprendere la sua vita in mano a partire dalle miniere, principale fonde di sostentamento della zona.
Le difficoltà a cui dovrà far fronte il nostro Ross sono parecchie: un cuore spezzato, una situazione economica che non è delle migliori, una famiglia, o quel che gli resta, distante e a questo aggiunge una ragazzina, Delmeza, che salva da una sorte tremenda ma che anno dopo anno farà breccia nel suo cuore. 
La personalità di Ross è forte, testarda che non si tira mai indietro nell'aiutare chi ha vicino. Un uomo dalle mille sfaccettature che come un diamante grezzo si deve vedere da vicino per conoscerlo meglio.

Con una prosa molto suggestiva Wintson Graham non ha solo raccontato la storia dell'uomo che ha ripreso in mano la sua vita, ma anche analizzato il suo animo rendendoci partecipe dei suoi turbamenti, dell'odio e il disprezzo verso una società che vede il giusto solo in quello che le fa comodo e del suo amore.
Una storia che si apre in questo libro e che non finisce.
Una storia di amori persi.
Di amori nuovi.
Di rivalsa.

Di questo libro più che la storia in sè a colpirmi è stato il personaggio di Ross, sono davvero curiosa di sapere come evolverà il suo personaggio nei prossimi libri, insieme a quello di Delmeza una figura femminile che dal fango in cui si trova, grazie ad un pizzico di bontà è destinata a diventare una donna forte che rinchiude in sè l'energia della vita stessa.

VOTO FINALE
☆☆☆☆ su cinque

Ovviamente adesso devo anche recuperare la serie tv.
OVVIAMENTE!

Voi avete letto il libro? Visto la serie tv? Pensate di farlo?

Fatemi sapere!

10 commenti:

  1. Questo libro ce l'ho in wl da quando ho visto la serie e sono felice di sapere che ti è piaciuto. Spero di cominciarlo anch'io presto perchè il personaggio di Ross ha conquistato anche me soprattutto nella prima stagione della serie e la sua storia con Demelza poi non è come tutte le altre, ma qualcosa di diverso che però mi è piaciuto lo stesso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto la trama degli altri libri e mi sono spolverata tutto...perciò so. Y.Y

      Elimina
  2. Obbligo...io non obbligo nessuno...ehm... Bella recensione, eh, beeeeella bella!

    RispondiElimina
  3. Quattordici volumi?! Miseriaccia :O
    Io seguo la serie tv, Ross qualche volta lo prenderei volentieri a pedate, adoro da morire Demelza e ucciderei senza problemi ad Elizabeth :D

    RispondiElimina
  4. Ciao... non conoscevo questi libri, ma sembra molto interessante :)

    RispondiElimina
  5. Non li conoscevo proprio questi libri me li segno ma 14 libri mi fanno venire la manca xD

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥