lunedì 7 marzo 2016

Cosa penso di ...#8 La moglie del califfo di Renée Ahdieh |Recensione|

Ri-salve gente!
Dopo aver finito La moglie del califfo  ecco qui la recensione.Vi dico solo che questo libro mi ha rubato il cuore, davvero, non credevo che potesse coinvolgermi così tanto e invece...BOOM!

La moglie del califfo
Serie: The wrath and the dawn #1
Autore: Renée Ahdieh
Editore: Newton Compton
Pagine: 384
Prezzo: € 10,00
SINOSSI
Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.
Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.



Okay, questo è un libro che non avrei mai voluto finire, ma volevo anche finirlo perchè dovevo sapere qual era il mistero che avvolge Khalid e il suo regno, come Shahrzad avevo bisogno di conoscere il perchè di tanta crudeltà e alla fine ci sono arrivata, il mistero si è chiarito, ma quella fine che preannunzia un nuovo inizio in un altro libro mi ha lasciato un senso di vuoto, di mancanza...
...perchè questo è un libro che mi è entrato dentro insieme a tutti i suoi personaggi e ai luoghi che ha dentro di sè.
La bellezza di un libro è proprio questa: contenere dentro le sue pagine mondi interi che danno al lettore la magia della scoperta e questo, miei cari, è proprio un bel libro.
Leggendolo mi son persa nelle sue ambientazioni, ho camminato insieme a Shahrzad per i corridoi del palazzo, ne ho sentito i profumi e visto i colori delle sete dei vestiti: un incanto, pura magia.
Come quella magia che circonda le vicende della storia, anche se è quasi impalpabile riesce veramente a mostrarsi solo alla fine del libro, ma che in modo o in un altro è parte integrante della storia e della maledizione che ha creato, potrei svelarvi di più ma rischierei di rovinarvi il finale, vi svelerei la verità e non voglio proprio dirvi niente di più su quel mistero che ruota attorno alla figura del grande califfo.



Come credo abbiate ben intuito ho amato questo libro, punto forte sono le ambientazioni, ho sempre avuto un debole per l'Oriente, ma sicuramente lo sono anche i personaggi.
Shahrzad è una donna forte, che ha dovuto prendere una decisione molto difficile: sposare quel che crede sia un mostro, l'uomo che ha ucciso la sua migliore amica e molte altre ragazze per quel che pensa siano futili motivi, e ucciderlo. La sua sete di vendetta è forte quasi quando lei, ma ci sono momenti in cui vacilla e alla fine si spezza completamente, perchè qualcosa più forte della vendetta si insinua nel suo cuore...amore

Amore proprio per quel mostro che voleva uccidere.
E a differenza degli altri romance che ho letto, in questo libro l'amore non scatta proprio in maniera lampo, ma evolve insieme alla storia. Anche perchè Shazi, nomignolo che le è stato dato, si trova parecchie volte ad avere un conflitto interno tra quello che prova e quello che realmente vuole fare, ma si sa alla fine l'amore vince tutto.

Altro personaggio, che ho trovato molto interessante nonchè affascinante è il califfo, Khalid il re dei re. Tutto ha inizio con la sua storia, con il suo passato che lo tormenta e non lo lascia dormire la notte, perchè lui all'inizio potrà apparire come il mostro della situazione, ma poi....poi la verità verrà a galla e il mostro non sarà più visto tale.

La figura che spicca di più, certamente, è quella di Shazi, con la sua lingua tagliente e la sua testardaggine, ma anche Khalid non è da meno, nonostante i suoi silenzi la sua presenza è costante in tutto il libro, da una parte potranno sembrare completamente differenti, ma le loro differenze li rendono una coppia...da scintille (alcuni loro battibecchi li definirei divertenti)!


Dire che ho trovato questo libro stupendo è poco, vi consiglio davvero, davvero di leggerlo!
E adesso non mi resta altro che aspettare (noooooooo T.T) il secondo volume e sperare che arrivi in fretta qui in Italia!

Ovviamente il mio voto per questo libro è di 5 stelline!



Piccolo approfondimento Come potete immaginare questo è un retelling de Le mille e una notte, raccolta di storie di origine orientale scritte a partire dal X secolo. Queste storie sono raccontate da Shahrzad che come la protagonista de La moglie del califfo, racconta delle storie al re persiano Shahriyar per evitare la propria morte, perchè il re tradito dalla propria moglie decide di uccidere ogni sua nuova sposa durante la prima notte di nozze. Così la ragazza notte dopo notte racconta al re una nuova storia, come quella di Aladino e della lampada magica, questo fa sì che il re s'innamori di lei. La storia, come vedete, è molto simile, ma l'autrice ha saputo aggiungere a La moglie del califfo un bel po' di mistero in più.
(sono riuscita a fare un riquadro! Mi applaudo da sola!)

Voi avete letto questo libro?
Cosa ne pensate?
Come sempre aspetto i vostri commenti!


9 commenti:

  1. Ciao bellissima ♡
    Sto leggendo la moglie del califfo proprio in questo momento e non è partita la scintilla, non so,vedo che è piaciuto a tutti ma a me non sta prendendo :/
    Spero davvero la fine sia qualcosa di unico ♥
    Bella recensione ♡
    Rose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi voglio proprio sapere cosa ne pensi alla fine ^^

      Elimina
    2. Sarai la prima a saperlo♡
      Rose

      Elimina
  2. Io ancora non riesco a leggerlo! Prima o poi... prima della pensione spero!

    RispondiElimina
  3. Sto leggendo molte recensioni positive di questo libro, Le mille e una notte poi mi ha sempre affascinata. Devo decidermi a cominciare a leggerlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che sia proprio l somiglianza con quello ad avermelo fatto amare di più. ^^

      Elimina
  4. Ciao, ma che bella recensione!
    Io ho da poco finito di leggere questo libro e devo dire che non sapevo assolutamente che voto dargli (trovi la mia recensione qui ), perché ci sono molti aspetti positivi, come il world-building, Khalid, Despina e Jalal che ADORAVO LETTERALMENTE, la vita di corte e altri piccoli dettagli che erano assolutamente meravigliosi, contrastati da elementi diversi, come la magia buttata a caso, personaggi importanti non caratterizzati, quasi istant-love e Shahrzad soprattutto che invece non ho proprio retto.
    Un libro controverso, ecco, ahah.
    Un abbraccio,
    Rainy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora non ci resta che vedere come sarà il secondo ^^

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥