giovedì 5 settembre 2019

|Recensione| Il buio oltre la siepe di Harper Lee

Vi avevo detto che sarei ritornata con le recensioni ed eccomi qui!
AHAHAHAHAH
Sì, sono estremamente felice di ritornare a pubblicare con una certa regolarità e questo è dato soprattutto dal calo delle temperature!
LODE E GLORIA!

Adesso mi calmo e scrivo la recensione.
SERIA E PROFESSIONALE GRAZIA, SERIA E PROFESSIONALE.





Il buio oltre la siepe
di Harper Lee
Serie: To Kill a Mockingbird #1
Editore: Feltrinelli
Pagine: 304
Prezzo: 9,50
In una cittadina del "profondo" Sud degli Stati Uniti l'onesto avvocato Atticus Finch è incaricato della difesa d'ufficio di un "negro" accusato di violenza carnale; riuscirà a dimostrarne l'innocenza, ma l'uomo sarà ugualmente condannato a morte. La vicenda, che è solo l'episodio centrale del romanzo, è raccontata dalla piccola Scout, la figlia di Atticus, un Huckleberry in gonnella, che scandalizza le signore con un linguaggio non proprio ortodosso, testimone e protagonista di fatti che nella loro atrocità e violenza non riescono mai a essere più grandi di lei. Nel suo raccontare lieve e veloce, ironico e pietoso, rivive il mondo dell'infanzia che è un po' di tutti noi, con i suoi miti, le sue emozioni, le sue scoperte.

Finalmente ho letto questo libro, finalmente!
Era da un po' di tempo che me lo ritrovavo praticamente ovunque: citato in altri romanzi, citato in tv, su instagram...OVUNQUE! Non averlo ancor letto era una grossa lacuna per me e non chiedetemi come mai non l'abbia fatto prima, non lo so neanche io. C'è da dire che questo povero libricino stazionava sulla mensola già da un bel po'...

Dopo averlo letto cosa posso dirne?
Cosa non è stato detto su questo libro che ancora non è stato detto?
Mi trovo in difficoltà, come sempre accade, nel parlavi di libri che in un certo senso hanno fatto la storia della letteratura, alcuni considerano Il buio oltre la siepe un classico, io posso semplicemente dirvi che questo è un romanzo che va letto, va assolutamente letto.
Perché?
Perché è brutalmente attuale, nonostante sia stato scritto circa sessantanni fa la sua storia resta reale, vivida. I fatti narrati potrebbero benissimo essere datati ai giorni nostri.
web found
La storia de Il buio oltre la siepe è una storia di discriminazione, disuguaglianza sociale e ingiustizia.
Tutto ruota attorno a un processo su un uomo di colore accusato di aver violentato una ragazza, la soluzione sembra lampante: colpevole.
Colpevole per chi trova facile nell'accusare "un negro".
Colpevole per chi è chiaro che le uniche bestie sono loro.
Ma in tutto questo c'è un pizzico di umanità e giustizia data da Atticus Finch, l'avvocato che è stato incaricato di difendere l'imputato.
Atticus nella cultura di massa diventa un simbolo per la lotta contro ogni tipo di razzismo, la sua è una lotta attiva, si pone senza alcun dubbio in difesa del povero malcapitato, senza mai perdere il suo aplomb e i suoi modi gentili. 
Un personaggio degno di nota, non c'è dubbio.
A narrarci la vicenda, però, non sarà Atticus ma la figlia "Scout", una ragazzina di neanche 10 anni che vede tutto quello che la circonda e lo rielabora con la sua mente da bambina, ma non per questo sarà visto in maniera meno adulta. È interessante vedere tutto questo con gli occhi di un personaggio così giovane, come il suo giudizio si adatti e si evolvi durante la vicenda, gli occhi della bambina sono occhi che hanno visto già la parte brutta del mondo, ma non si arrende ad essa. E poi ma anche con il fratello Jem, altro personaggio che si rivelerà essere dalla profonda moralità.

Harper Lee ci porta nel sud dell'America che per anni ha visto lotte contro i soprusi razziali, un'Alabama del sud che ritorna a vivere in questo libro forte e intenso, ma anche lieve grazie al racconto di Scout. Uno stile che fa crescere la narrazione poco a poco e che alla fine si rivela in tutta la sua potenza evocativa.
Un Pulitzer non le è stato dato per nulla, infatti.

VOTO FINALE
★★★★★ su cinque

Voi l'avete letto? Cosa ne pensate?
E il film lo avete visto?


8 commenti:

  1. La mia incoerenza: ho regalato il libro al mio moroso e a mia mamma, loro l'hanno letto e io ancora no! 🤣

    RispondiElimina
  2. Letto il libro due volte (alle superiori e due anni fa), visto il film due volte, ho ascoltato l' audiolibro e ora ho acquistato il fumetto. Se ti è venuto il sospetto che sia uno dei miei libri del cuore, non sbagli. Felice che la sua magia abbia avvolto anche te.
    Lea

    RispondiElimina
  3. Ciao! "Il buio oltre la siepe", sia libro che film, è davvero una pietra miliare, per tanti motivi. Recensirlo è sempre una buona idea!

    RispondiElimina
  4. Un libro che voglio leggere da un po'...

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥