mercoledì 8 febbraio 2017

#9 Cosa penso di...Flower di Elizabeth Craft e Shea Olsen |Recensione 'meh'|

Come suggerito dal titolo del post quella che avrete il 'piacere' di leggere sarà una recensione molto, molto, molto ''meh", perciò bando alle ciance e diamo inizio alle danze!

Ah, nonostante il 'meh' ringrazio comunque la Newton per la copia in omaggio, i libri sono sempre graditi, anche quando sono 'meeeehissimi' ❤



Flower 
di Shea Olsen Elizabeth Craft
Editore: Newton Compton
Pagine: 288
Prezzo: 9,90 euro
SINOSSI
Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l’ammissione alla prestigiosa università di Stanford. È molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell’amore. Una sera, all’ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso e affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più… E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte, dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate… Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?

Bene.
Io non sono un tipo di lettrice che quando inizia un libro e ha letto delle recensioni negative in giro cerca di metterle da parte e azzerare tutti i pregiudizi, anche se so già cosa aspettarmi e iniziando questo libro sapevo che era uno di quelli dove i clichè sarebbero stati parecchi, sapevo in un certo senso cosa aspettarmi, ma mi son detta "Ma sì, non sarà un libro così pessimo, ormai i clichè sono ovunque!" e io avevo bisogno di un libricino leggero e visto che mi sono proposta che febbraio sarà il mese delle letture "fru fru" (passatemi il termine. LOL) per via dell'ammmmmore che è ovunque ho deciso di leggerlo, ma non pensavo che che sarebbe stato una lettura così...pessima!
Davvero pessima, ma iniziamo dal principio.
E vi avverto ci saranno spoiler, tanti, mi darò alla pazza gioia!


La protagonista di questo libro è Charlotte, una ragazza di appena 18 anni che ha uno scopo ben preciso nella vita: non finire come le donne della sua famiglia, ossia rimaste 'fregate' dall'amore, per questo la ragazza non ha praticamente una vita sociale, è tutta scuola-casa-lavoro. Il suo "sogno" è quello di diventare medico, è quello il suo unico e solo obiettivo, zero ragazzi e zero amore. Ma perchè avrò messo la parola sogno fra virgolette? Bene, dovete sapere che il suo "sogno" non è dettato dalla passione, ma da semplice sicurezza, il suo "sogno" è dettato dalla comodità di essere medico, di avere un posto fisso ecco. Inutile che vi dica che la cosa mi ha fatto storcere il naso, ma questa non è l'unica cosa, no! Il mio naso ha continuato a storcesi per tutta la lettura del libro tanto che alla fine ho temuto che si sarebbe rotto!
Perchè?
Perchè Charlotte è tendenzialmente una ragazzina stupida! Ecco l'ho detto!


Tutti i suoi bei progetti, tutte le sue belle parole sul fatto che "non permetterò niente e nessuno di fermarmi e gne, gne, gne"...puff! Spazzate via al primo bel ragazzo che le si para davanti!
Eh sì, perchè arriva il super figo della situazione così dal nulla, entra nel negozio di fiori dove lavora Charlotte, lui vede lei, lei vede lui e niente sarà come prima!


Il "figo super famoso e super ricco" si chiama Tate e...non mi è piaciuto!
Ebbene sì! Avete capito bene! NON MI È PIACIUTO! Eppure ha tutte le carte in regola per poter essere uno di quei personaggi che potrebbe piacermi (è pure un musicista!), ma non mi ha suscitato niente, se non una strana voglia di prenderlo a schiaffi! Anzi, avrei voluto prenderli a schiaffi entrambi perchè questi qui non sanno quel che fare per buona parte del libro: si prendono, si lasciano, si ripigliano e si mollano in continuazione e la cosa mi ha portato all'esasperazione!


Ma non ho ancora finito, NO!
Analizziamo la situazione (spoiler, spoiler e ancora spoiler! Continuate a vostro rischio e pericolo!): Charlotte non ha mai avuto un ragazzo perchè pensa che il suo futuro sia più importate e bla, bal, bla, arriva Tate e BOOM amore della sua vita! Tate grazie a delle persone che lavorano per lui scopre la sua scuola e il suo numero di telefono, ha una guardia del corpo, un segreto da nascondere e grazie ai suoi soldi fa di tutto per conquistare il cuore di Charlotte. I due iniziano una relazione, ma Tate per proteggerla dal suo successo vuole che fra i due vi siano delle "regole" nel loro rapporto, a lei parte l'ormone e vorrebbe "fare cose" con Tate, Tate non vuole, Charlotte continua a mordersi il labbro e questo fa impazzire Tate, Tate ha una stalker pazza che lo segue ovunque e cerca di ammazzare Charlotte, lei finisce all'ospedale. Non vi ricorda anche lontanamente qualcosa? Aggiungete una "stanza dei giochi" e qualcosina in più e avrete un altro libro in mente! Vero? Vero che state pensando a quello a cui sto pensando io?!

*parte Love me like you do in sottofondo*


Poi c'è il finale che...bah!


Ah, scusate non ho finito!
In tutto questo casino c'è pure il povero cristo della situazione: Carlos, il migliore amico di Charlotte!
Migliore amico??
Davvero?
Se fossi stato in lui quella lì l'avrei mandata a quel paese molte, molte volte! Ah!


CHARLOTTE IO TI HO ODIATO, SAPPILO!

Bene, pensavo che questo libro sarebbe stato sì pieno di clichè, ma almeno non una cosa così pessima come si è rivelata e purtroppo per lui il mio VOTO FINALE e dì...

☆ su 5

Sì, una sola stellina!
Mi dispiace essere così cattiva, ma NO. NO. NO. NO. NO.
Ci sono state volte durante la lettura in cui ho pensato di lanciare il libro, dargli fuoco, ma mi voglio male e l'ho continuato perchè "Chissà forse si riprende"...e non si è ripreso, anzi è andato via via peggiorando! Anche perchè non riesco ad abbandonare un libro non ce la faccio!


La vostra carina & coccolosa,




13 commenti:

  1. Non amo particolarmente i NA, ma questo qui è stato pubblicizzato e strapubblicizzato, si trova ovunque e ovunque ci sono lettrici in attesa di leggerlo, quindi mi ero incuiriosita un pochino... Posso solo farti i complimenti per il coraggio, perché tu sei riuscita ad arrivare fino in fondo, io mi sono fermata alla trama ^^''' Hai ragione, comunque: è davvero una cosa irritante il fatto che la protagonista voglia fare il medico per lo stipendio sicuro: ci sono molte altre professioni che si sarebbero prestate meglio .__. E' vero che ultimamente trovare un libro con qualche sprazzo di originalità è un'impresa, ma questo qui è troppo o.O A questo punto immagino che il libro non sia valso l'attesa ù_ù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace dirlo, ma ormai quasi non si riesce a trovare una protagonista che sia quantomeno normale, visto che abbiamo un'epidemia di Sue antipatiche _ _

      Elimina
  2. Io gli ho concesso le due stelle solo perché si legge in fretta, per il resto... mi viene ancora da ridere se penso che all'incontro con Newton cercavano di convincerci che lo avevamo mal interpretato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si legge in fretta sì, ma che odio! :/
      E come si doveva interpretare? xD

      Elimina
  3. Io l'ho detto che l'unico che si salvava era Carlos. A Tate e Charlotte avrei dato anni e anni di psicoterapia >.<

    RispondiElimina
  4. Recensione stupenda, Grazia! xD
    E beh, io ho captato subito le emanazioni negative che provenivano da questo libro - grazie, sesto senso! >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo un po' sviluppiamo il sesto senso del lettore xD

      Elimina
  5. Oh mio dio. Mi sono piegata in due dal ridere AHAHAHAHAHAHHAHA In effetti prima che dicessi stanza dei giochi avevo subito pensato a 50 Sfumature :P Ho già letto recensioni su questo libro e tutte negative, ma dovevo aggiungerne un'altra alla lista!

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥