venerdì 3 agosto 2018

Il canto del ribelle di Joanne Harris |Recensione|

Dopo la breve pausa tornano le recensioni!
*urla di gioia*


Dopo tanti bei libri sentivo che sarebbe arrivata la fregatura!


No, Loki! Tu sei un piccolo infame, ma in fondo in fondo sappiamo che hai un cuoricino tanto carino!





Che copertina meravigliosa!
Il canto del ribelle 
di Joanne Harris
Serie: Loki #1 - Runemarks #0.5
Pagine: 319
Prezzo: 16,90 euro
Per Loki, il dio delle fiamme, intelligente, affascinante, ingannatore, spiritoso, l'accoglienza ad Asgard non è delle migliori. Nella città dorata che s'innalza nel cielo in fondo al Ponte dell'Arcobaleno, dove vivono le donne e gli uomini che si sono proclamati dèi, tutti diffidano di lui, che ha nelle vene il sangue dei demoni. Malgrado la protezione di Odino, Loki ad Asgard continua a non essere amato: quello è il regno della perfezione, dell'ordine, della legge imposta. Entrare definitivamente nella schiera delle divinità più importanti, per lui, è impossibile: non solo gli viene impedito, è la sua stessa natura ribelle a impedirglielo. Ma arriva il momento della sua riscossa. Il mondo delle divinità è agli sgoccioli, una profezia ne ha proclamato la fine imminente. E Loki potrà mettere le sue capacità al servizio di Asgard e dei suoi abitanti. È lui che si adopera, con la sua astuzia, per trarre in salvo Thor e compagni. Ma gli dèi sono capricciosi, volubili e di certo non più leali di Loki. Adesso è giunta per lui l'ora di decidere da che parte stare, chi difendere e contro chi muovere battaglia. E di scoprire se i suoi poteri e la sua astuzia possono davvero salvarlo dalla fine che minaccia i Mondi e le creature, umane e divine, che li abitano. Joanne Harris ci porta nelle atmosfere piene di fascino della mitologia nordica: le divinità buone e cattive, i popoli in lotta tra loro, le forze oscure, le città fantastiche e le battaglie sanguinose. Protagonista assoluto è Loki...



Una cosa: se volete leggere questo libro dimenticate la Marvel o meglio dimenticate i film della Marvel, perchè tra la mitologia nordica (e quello che accade in questo libro) e i film c'è l'abisso.
Dimenticate Tom Hiddleston, dimenticatelo completamente! Niente capelli neri per il vero Lokii suoi sono rossi!


Eh già! E dimenticate completamente quelli che sono le storie di dei vari film dedicati a Thor, perchè miei cari, Thor e Loki non sono fratelli, neanche adottivi. I veri fratelli di sangue sono Loki e Odino.
E avete presente Hel o Hela?
Bene, è la cara figlia di Loki!


A dire il vero questo piccolo fatto è presente anche nei fumetti, ma nei film hanno fatto un po' come gli pare.
Ed è così spiegata la somiglianza tra i due.

Detto questo, e ce ne sarebbero altre  differenze da dire...
...come è stato leggere questo libro?
UNA NOIA PAZZESCA.


Già già.
Un libro che doveva raccontare la storia della mitologia norrena dal punto di visto di Loki aveva fatto nascere in me una scintilla di curiosità che però si è andata via via spegnendo via via che leggevo, non perchè la storia non fosse quella auspicata, ma perchè il tutto è raccontato in maniera davvero noiosa. L'unica cosa che si salva?
Loki.


Il modo in cui è stato costruito il suo personaggio è il vero punto forte del libro, il resto è stato tutto un piattume. Una storia che si svolge in modo prolisso, che si dilunga fino all'eccesso e che lascia poco spazio all'azione. Azione che arriva solo verso la fine e anche in modo frettoloso.
Non mi sono lasciata trasportare dalla storia e a dire il vero non avevo nessuna voglia di completarla, speravo in un risollevamento nel finale...mi sbagliavo.

Il libro ruota attorno alla profezia del Ragnarok, sulla fine dei Nove Mondi e sul ruolo che Loki ha avuto, interessante sì, ma lo stile dell'autrice non mi ha per niente catturata e ho anche trovato alcune cose un po' strane.
I DÈI NORDICI CHE PARLANO DI EXTENSION NON SI POSSONO SENTIRE!!
Della stessa autrice ho anche Le parole segrete, libro che inizia la serie di Runemarks di cui Il canto del ribelle è il prequel...staremo a vedere.
Tengo le dita incrociate.

Non so che altro dirvi su questo libro, per me è un grosso no!
Siano lodati solo Loki e le sue pillole di saggezza.


Per oggi la finisco qui!
Dite ciao a Loki!
NON VOGLIO SENTIRE NIENTE SU INFINITY WAR, NON ESISTE. NIENTE DI QUEL FILM È EFFETTIVAMENTE SUCCESSO.


VOTO FINALE
☆☆ su cinque
SOLO PER LOKI

Sappiate che ho scritto questa recensione solo per andare alla ricerca delle gif (e anche per la challenge delle Ciambelle!), altrimenti me la sarei pure risparmiata, che poi io sia andata alla ricerca di foto del nostro caro Tom, beh...quella è un'altra storia!


4 commenti:

  1. Che peccato! Anche se penso che lo leggerò lo stesso, mi incuriosisce.

    RispondiElimina
  2. io non lo leggo, amo troppo Loki, lo sai

    RispondiElimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥