martedì 9 aprile 2019

Spark di Alice Broadway |Recensione|

Happy day!
Che sia un bel giorno per tutto il giorno!
Vi è mai capitato di rivalutare una saga da un libro? A me è successo con...

Un grazie alla Rizzoli per la copia del libro! ♡


Spark 
di Alice Broadway
Serie: Skin #2
Editore: Rizzoli
Pagine: 348
Prezzo: 18,00
Link d'acquisto: Amazon
Immagina di scoprire che tutta la tua vita si basa su una bugia, che non sei la persona che credevi di essere. Immagina di dover ricominciare tutto da capo, tra coloro che fino a ieri consideravi diversi e che ora invece sono la tua gente. Leora ha scoperto di essere una mezzosangue, figlia di un Marchiato e di un'Intonsa. La sua accettazione e presa di coscienza di questa verità non piace al leader della comunità, il sindaco Longsight, che le offre un incarico che non può rifiutare: se vuole proteggere le persone che le sono care dovrà unirsi agli Intonsi e scoprirne le debolezze. A malincuore Leora accetta, anche nella speranza di sapere qualcosa di più sulla sua vera madre. Capisce così che le storie della tradizione che conosce fin da bambina lì hanno interpretazioni radicalmente diverse, se non opposte, e deve rimettere tutto in discussione, accettare che non solo la sua educazione sia stata una menzogna, ma che neppure gli Intonsi siano depositari di un'unica verità.

IO VOGLIO IL SEGUITO.
ORA.
SUBITO.
ADESSO.
E invece no! Il terzo, e ultimo, libro è uscito giorno 4 in lingua quiiiiiiindi dovrò aspettare un pochino per sapere come finisce.
Non è giusto! Neanche un po'!
Ma non cincischiamo oltre con i miei lamenti e lasciate che vi dica una cosa: questo libro mi ha sorpreso, molto.
Leggendo Ink, il primo libro della trilogia, ero rimasta perplessa sotto diversi fattori, come se fosse ancora una storia abbozzata, con Spark però si raggiunge una certa definizione.
Se con Ink abbiamo conosciuto lo strano mondo di Leora fatto di Marchiati, tatuaggi e tradizioni con Spark veniamo a conoscenza del mondo degli Intonsi e delle loro tradizioni.

Marchiati e intonsi. Due facce della stessa medaglia.
E Leora ha dentro si sè un po' di entrambi, si trova in mezzo ed è una posizione difficile. In qualche modo sarà costretta a fare i conti con la sua parte intonsa, sarà una spia; un compito che la metterà a dura prova.

Sono ricoperta di tatuaggi, è vero, ma il mio cuore è per metà intonso. Allo stesso modo sono intonsa, ma anche ricoperta di tatuaggi. Non appartengo completamente a nessuno dei due mondi. Non sono nulla.

Fonte: Pinterest
Per tutta la sua giovane vita la ragazza ha vissuto con l'idea che gli intonsi fossero il male, la loro pelle candida e priva di marchi la destabilizza, lei che da sempre è stata circondata da tatuaggi che "parlano", che le fanno "vedere" la vita di chi li porta, non riesce a capire cosa ha intorno.
Ed è così che inizia per Leora un percorso di riscoperta della storia che la circonda, accompagnata da nuovi personaggi che l'accoglieranno nonostante un'iniziale titubanza. Per la ragazza ci saranno nuove storie e nuove leggende simili a quelle con cui è cresciuta, ma completamente diverse ed è da queste che capirà che tra i due "mondi" esiste un punto di congiunzione e che gran parte della verità è state celata.

In Spark sarà il mondo degli Intonsi a far da padrone, si verrà a conoscenza delle loro tradizioni, del loro profondo legame con la Natura che ha qualcosa di molto spirituale e della loro parte di storia, quella che sembra essere taciuta perchè sconveniente.
Ma la verità qual è?
Questo è il quesito di Leora e per lei sarà necessario scoprire questa verità perchè delle vite sono messe in gioco e non può rischiare di perderne altre.

Non riesco a capire chi di noi ha ragione e mi chiedo: e se nessuna delle due versioni fosse corretta? Se avessimo torto entrambi?

Come vi ho già detto questo libro ha qualcosa di più rispetto a Ink, una storia più definita e quasi completa, dico "quasi" perchè il mistero non si è ancora chiarito, molte domande troveranno risposta nel terzo libro, ma leggendo queste pagine ho trovato maggiore completezza della storia.
MA QUALCHE DUBBIO RIMANE.
Anche il personaggi di Leora acquista parecchi punti, prima mi era risultata parecchio insopportabile e molto immatura, ma qui ha un lento processo di crescita che la porta a pensare con la propria testa e non con le tradizioni con cui e cresciuta. SIA LODATO IL CIELO.
Ho rivalutato molto questi libri, la loro storia si sta rivelando uno specchio delle nostra realtà e preme molto nel dire che le diverse ideologie possono portare a delle incomprensioni e conflitti, ma per far fronte a tutto questo bisogna avere un confronto.

Non potrà mai esserci pace, non quando non riusciamo a capirci l'un l'altro, nè a condividere ciò che abbiamo.

Una storia che rimane originale ed è questo il suo vero punto forte.
Posso dire che con Spark il tatuaggio che era abbozzato in Ink sta pian piano prendendo forma, chissà quale sarà la sua forma finale!
VOTO FINALE
★★★★ su cinque

Non vedo l'ora di vedere come continua, il terzo librò sarà la prova del nove per questa serie.
MOLTO MOLTO MOLTO CURIOSA!
Avete già letto il primo?
Se non lo avete fatto che ci fate qui?
No, davvero se non avete letto il primo ve lo siete spoilerato alla grande! LOL!

Alla prossima,


2 commenti:

  1. a me il primo aveva convinto a metà...e avevo deciso di accantonare la serie...però, uffi, ora sono titubante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io avevo una certa titubanza, mi sono ricreduta!

      Elimina

I vostri commenti mi rendono felice!
Lasciatene uno, vi risponderò con piacere. ♥